27 luglio 2015

Whitney Houston è morta l’unica figlia

Dopo mesi di agonia Bobbi Kristina Brown non ce l'ha fatta

Bobbi Kristina Brown e Whitney Houston

Aveva 22 anni ed era in coma farmacologico dallo scorso 31 gennaio. Bobbi Kristina Brown, unica figlia di Whitney Houston, si è spenta domenica, 26 luglio 2015 e ad annunciarlo è stata la famiglia della giovane.

Nata dal matrimonio tra la compianta cantante Whitney Houston e Bobby Brown, Bobbi Kristina Brown era stata trovata dal compagno Nick Gordon senza conoscenza nella vasca da bagno della loro abitazione di Roswell, in Georgia.

Non si è mai fatta molta chiarezza sulle circostanze che hanno portato Bobbi Kristina Brown a smettere di respirare se non la terribile coincidenza che la lega alla fine della madre. Whitney Houston morì infatti in una vasca da bagno dell’albergo che la ospitava durante i Grammy del 2012.

Le condizioni di Bobbi Kristina Brown erano apparse fin da subito gravi. Nonostante la prognosi non desse grandi speranze, la famiglia però non ha mai smesso di lottare e in questi mesi la giovane è stata trasferita in diverse cliniche in cerca di cure sempre più specializzate. Purtroppo però non c’è stato nulla da fare e i media americani ieri hanno diffuso il comunicato ufficiale “Bobbi Kristina Brown si è spenta domenica, 26 luglio 2015, circondata dalla sua famiglia”.

Nata il 4 marzo 1993, Bobbi Kristina Brown visse la sua infanzia sotto i riflettori, con una madre famosissima e fragile e un padre popolare e violento. La droga ha fatto spesso capolino nella sua vita rendendola sia spettatrice sia protagonista fino al rapporto particolare con Nick Gordon, un orfano che la madre aveva preso con sé dopo il divorzio con Bobby Brown, ma mai adottato legalmente, e che poi divenne compagno o addirittura marito della figlia.
Tentò il suicidio e nei giorni imminenti al tragico incidente dello scorso 31 gennaio Bobbi Kristina Brown scriveva tweet pieni di amarezza e disperazione.

«Peace at last» ha commentato Oprah Winfrey, nella speranza solo che le lotte giudiziarie, già in corso, per l’eredità di Whitney Houston e le indagini sulla morte di Bobbi Kristina Brown, che vedono indagati il compagno Nick Gordon e Max Lomas, un amico spacciatore pluricondannato che era anche lui lì e la trovò in bagno, abbiano presto fine per lasciare finalmente il “pace” questa giovane ragazza triste.

Bobbi Kristina Brown con i genitori Whitney Houston e Bobby Brown

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.