Luxgallery > Viaggi e Vacanze > Itinerari > Weekend a Ragusa: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare

Weekend a Ragusa: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare

Weekend a Ragusa: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare. Qualche utile dritta per i turisti che hanno scelto come meta la splendida cittadina barocca della Sicilia sud-orientale

Ragusa è la città barocca d’Italia per eccellenza, e sorge nel lembo più a sud della Sicilia, in linea d’aria si trova ancora più a Sud di Tunisi. Ricca d’arte, terra di storia e cultura, la città accoglie il visitatore con il calore della sua gente, il buon cibo e dei paesaggi molto caratteristici e suggestivi. Le campagne ragusane incorniciate dai caratteristici muretti a secco, costellati di carrubi e ulivi, sono ormai entrate nell’immaginario collettivo anche grazie alla fiction de Il Commissario Montalbano, che ha fatto vivere i racconti del grande letterato Andrea Camilleri proprio nelle location ragusane. Ragusa è anche storia, terra di prodotti caseari e agricoli famosi in tutto il mondo per genuinità e bontà.

Cosa vedere a Ragusa

La città di Ragusa è unica nel suo genere: ha due centri storici , dunque due cattedrali. Barocche e meravigliose. La città alta, Ragusa Superiore, è quella moderna edificata più recentemente, ha il suo fulcro nella cattedrale dedicata al patrono San Giovanni Battista, sorge nel centro della città, imponente e maestosa, ed è caratterizzata da un sagrato sopraelevato con una balaustra in pietra pece che si affaccia sul piazzale sottostante. Da qui consigliamo di raggiungere a piedi la città antica, percorrendo un percorso panoramico fatto di scalinate che si addentrano nei vicoli stretti e pittoreschi della città vecchia, regalando scorci sulle colline iblee degni di essere immortalati con foto indimenticabili. Una passeggiata che vi porterà fin nel cuore del quartiere barocco di Ragusa Ibla. Il percorso pedonale inizia dalla chiesa di Santa Maria delle Scale e giunge fino a Piazza della Repubblica. Una volta giunti a Ibla, rimarrete estasiati nell’ammirare il Duomo di San Giorgio, una eccellenza nell’architettura sacra barocca, che si erge maestosa al di sopra di una monumentale scalinata e non è frontale rispetto alla piazza antistante, ma ‘obliqua’. Il giardino ibleo farà il resto: un luogo incantato, meglio conosciuto come ‘la villa di Ragusa Ibla’, costruita nel 1858, che merita di essere visitata ed ammirata.

Cosa mangiare e dove dormire a Ragusa

L’enogastronomia ragusana è stellata! Prodotti tipici, piatti succulenti, rosoli (liquore dolci) e vini pregiati, c’è da leccarsi i baffi tanta la varietà dei piatti, dolci e bevande che avrete modo di assaporare. Vi consigliamo di assaggiare i ravioli di ricotta vaccina ‘alla ragusana’, conditi con lo stufato di maiale, una vera bontà. Ma anche i cavati alla norma insaporiti con la ricotta salata. E poi, prendete nota, oltre ai classici arancini di riso e rustici vari, un cibo che troverete solo a Ragusa e provincia e che adorerete: le focacce – dette ‘scacce’ – ragusane. Trattasi di un prodotto da forno tipico, realizzato con la pasta simile a quella per fare il pane e farcito in tanti variegati modi: pomodoro e formaggio, ricotta e salsiccia, ricotta e prezzemolo, ricotta e cipolla, spinaci e uva passa, pomodoro e melanzane fritte e chi più ne ha più ne metta! Ristoranti, bar, rosticcerie e trattorie che fanno al caso vostro potrete trovarne ovunque. Quanto alla pasticceria, beh, Ragusa è la patria dei dolci alla crema, delle castagnole (bignè fritti e farciti di creme al pistacchio, mandarino, arancia, chantilly), delle mousse agli agrumi la cui forma, eccellente, è equiparabile alla sostanza. Non solo cannoli di ricotta, quindi! Dove dormire a Ragusa? Avrete l’imbarazzo della scelta: alberghi, locande o B&B economici nel cuore di Ibla o del centro storico di Ragusa superiore.