3 febbraio 2015

Wallpaper Design Awards 2015, i vincitori

Sul numero di febbraio del magazine

Wallpaper Design Awards 2015

La prestigiosa testata internazionale Wallpaper ha reso noti i nomi dei vincitori dei Wallpaper Design Awards 2015, protagonisti assoluti del numero di febbraio della rivista in uscita l’8 del mese.

L’annuale classifica che decreta i personaggi, i prodotti, i brand che si sono distinti nell’anno nel campo del design, dell’architettura, della produzione industriale e della moda, è stata stilata da un’autorevole giuria internazionale composta dalla madre della performance art Marina Abramović, dal genietto dell’informatica Nick D’Aloisio, dal resposnsabile del dipartimento design di BMW Benoit Jacob, dai vincitori del Wallpaper’s Designers of the Year 2014 Lyndon NeriRossana Hu (Neri & Hu), dal paesaggista Piet Oudolf, e dal maestro del minimalismo brasiliano Isay Weinfeld.

Abbiamo raccolto nella gallery i vincitori dei “premi speciali” delle 11 categorie in gara: Best domestic design, Designer of the year, Best new restaurant, Best new hotel, Best new private house, Best new public building, Best city, Best women’s fashion collection, Best men’s fashion collection, Best new grooming product, Life enhancer of the year.

Grande soddisfazione anche per l’Italia con il Padiglione Zero curato da Davide Rampello, impegnato ora nella direzione artistica del Carnevale di Venezia, e progettato da Michele De Lucchi per Expo 2015, che si aggiudica il Wallpaper Design Award per la categoria Best building site.

Il Padiglione Zero ha ottenuto questo importante riconoscimento perché offrirà un’inedita esperienza di viaggio all’interno della crosta terrestre. Racconterà con un linguaggio emotivo e immediato uno straordinario percorso: quanto l’uomo ha prodotto dalla sua comparsa sulla Terra fino a oggi, le trasformazioni del paesaggio naturale, la cultura e i rituali del consumo come punto di partenza per qualsiasi progetto futuro.

Vogliamo proporre un racconto che parte dalla memoria dell’umanità, passa attraverso i suoi simboli e le sue mitologie, percorre le varie fasi dell’evoluzione del suo rapporto con la Natura – racconta il curatore Davide Rampello e arriva fino alle forti contraddizioni dell’alimentazione contemporanea. Un percorso emozionale che da racconto universale si fa storia individuale.”

Padiglione Zero curato da Davide Rampello

Per consultare la classifica completa dei premi:
www.wallpaper.com/design-awards/2015#111096

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.