Luxgallery > Arte e cultura > Mostre e Gallerie > Viva Vivaldi: al Museo Diocesano di Venezia la mostra immersiva sul compositore veneziano

Viva Vivaldi: al Museo Diocesano di Venezia la mostra immersiva sul compositore veneziano

Viva Vivaldi: al Museo Diocesano di Venezia la prima mostra 3.0 dedicata al compositore veneziano

viva vivaldi venezia

Insieme alla celebre Biennale d’Arte, a Venezia si apre anche “Viva Vivaldi”. Allestita al Museo Diocesano – a pochi passi da San Marco – la mostra rappresenta per il pubblico una vera e propria esperienza immersiva che permetterà di intraprendere un viaggio nella vita e nelle opere del compositore veneziano.

E’ un tributo alle “Quattro Stagioni” quello offerto – per la prima volta a Venezia – dalla mostra “Viva Vivaldi”, allestita al Museo Diocesano. Videomapping, ambienti immersivi, audio multidirezionale, effetti olfattivi: saranno questi i protagonisti dell’esposizione che sarà visitabile a partire da oggi, 13 maggio 2017. Il percorso espositivo dello show – un format di mostre del tutto innovativo – è suddiviso in sequenze come fosse una partitura musicale, alla scoperta della vita e dell’opera del “prete rosso”. “Viva Vivaldi” racconterà quindi l’Antonio Vivaldi grande virtuoso del violino nonchè il più importante ed originale esponente del tardo barocco.

viva vivaldi venezia

“L’unicità artistica di Venezia merita un format capace di esprimere tutte le potenzialità di un nuovo modo di avvicinarsi all’arte, più vicino alla sensibilità del nostro tempo. Con “Viva Vivaldi” si intende offrire una modalità nuova per valorizzare i capolavori che appartengono alla storia di Venezia e a quella universale, e permetterne il godimento di tutti. E’ la prima volta in Italia che le nuove tecnologie dell’immagine e del suono vengono utilizzate per raccontare di un musicista: la musica si trasformerà in colori e profumi e prenderà vita con modalità del tutto nuove, coinvolgenti ed emozionanti, per un’indimenticabile esperienza sensoriale” ha affermato Gianpiero Perri a presentazione della mostra “Viva Vivaldi”.