28 ottobre 2015

Vignaioli e Vini d’Italia 2016

Presentata la Guida del Corriere della Sera

Vignaioli e Vini d’Italia 2016 – Giuda Vini Corriere della Sera

Dopo aver premiato i 50 migliori vini italiani nell’ambito della Best Italian Wine Awards 2015, il super sommelier Luca Gardini torna ad essere protagonista come autore di un’autorevole giuda vini targata Corriere della Sera: Vignaioli e vini d’Italia 2016.

Nel mese delle guide, abbiamo visto quelle ristoranti targate L’Espresso, Gambero Rosso, TripAdvisor e Identità Golose, e quelle vini di L’Espresso, Gambero Rosso e Slow Wine, siamo pronti ora a scoprire la terza edizione della pubblicazione edita da Corriere della Sera e scritta da Luca Gardini, per l’appunto, in collaborazione con Luciano Ferraro.

Vignaioli e Vini d’Italia 2016 è una raccolta di eccellenze ma anche di storie. All’interno sono custoditi i volti e le storie di 200 vignaioli e produttori made in Italy, noti ma anche di nicchia, piccoli artigiani e famiglie aristocratiche, con la descrizione dei loro vini, la passione e la dedizione che sta dietro a ogni grande bottiglia.

Cosa si trova nella Guida Vignaioli e Vini d’Italia 2016? La descrizione del vino portabandiera delle aziende selezionate, curata da Luca Gardini, ma anche  indicazioni pratiche sulle cantine da visitare e un’appendice su come conservare le bottiglie, in appartamento o  in stanze meno calde e più attrezzate.

Ed è proprio questa formula a caratterizzarla e a distinguerla dalle altre guide. Vignaioli e Vini d’Italia 2016 è un libro vero e proprio da leggere oltre che da consultare.

“Il vino italiano può diventare una delle locomotive della ripresa – scrivono Luca Gardini e Luciano Ferraro. – Le premesse ci sono: siamo i primi al mondo per quantità, possiamo conquistare, prima o dopo, il podio della qualità, detronizzando i francesi. È il momento, per piccoli vignaioli e imprenditori, di gustare «una coppa di vino buono dopo i tanti calici amari mandati giù», come fa un personaggio di Sandro Veronesi in «Terre rare». Cacciando i «pessimismi».”

E in effetti sono ben 46 i vignaioli che fanno capolino per la prima volta nella Guida Vignaioli e Vini d’Italia 2016: 7 i nuovi vignaioli dal Veneto, altrettanti dalla Toscana, 5 dal Friuli Venezia Giulia, 4 da Lombardia, Emilia Romagna e Sicilia, 3 dal Piemonte, 2 da Umbria, Puglia e Calabria, 1 da Valle d’Aosta, Alto Adige, Lazio, Marche, Campania, Basilicata.

Vignaioli e Vini d’Italia 2016 - Giuda Vini Corriere della Sera - nuovi ingressi

Come per la Gambero Rosso 2016, i Vini d’Italia, accanto alla presentazione della Guida, non sono mancati nemmeno alcuni premi speciali. Il vignaiolo dell’anno è Beppe Rinaldi, intellettuale agricolo e barolista anarchico; il giovane vignaiolo del 2016 è Giovanni Neri, 23 anni, di Casanova di Neri mente il titolo di vignaiola innovatrice va a Silvia Maestrelli, che è riuscita a trasferire i colori del cielo dell’Etna nei vini.

Nella selezione dei 200 l’ispirazione è venuta, ancora una volta, da Luigi Veronelli, padre della critica enologica italiana e collaboratore del Corriere della Sera. Ad immortalare i volti inseriti in Vignaioli e Vini d’Italia 2016 è stato il fotografo Gianni Camocardi.

Vignaioli e Vini d’Italia 2016 - Giuda Vini Corriere della SeraEcco l’elenco dei 46 nuovi ingressi nella Guida Vignaioli e Vini d’Italia 2016:
Ermes Pavese – Ermes Pavese
Valter Fissore – Elvio Cogno
Giancarlo Scaglione – Forteto della Luja
Orlando Pecchenino – Pecchenino
Maddalena Bersi Serlini – Bersi Serlini
Enrico Gatti – Gatti
Mario Falcetti – Quadra
Pietro Gussalli Beretta – Lo Sparviere
Elena Walch – Elena Walch
Simone Cecchetto – Ca’ di Rajo
Arturo Stocchetti – Cantina del Castello
Marinella Camerani – Corte Sant’Alda
Elisa Dilavanzo – Maeli Vini
Ivo Nardi – Perlage
Laura Albertini – Terre di pietra
Matteo Bisol – Venissa
Ferdinando e Mario Zanusso – I Clivi
Damjian Podversic – Damjian Podversic
Silvan Primosic – Primosic
Cristian e Michele Specogna – Specogna
Lorenzo Mocchiutti – Vignai da Duline
Anselmo Chiarli – Cleto Chiarli
Camillo Donati – Camillo Donati
Enio Ottaviani – Fratelli Ottaviani
Gaia Bucciarelli – Santa Giustina
Antonella D’Isanto – I Balzini
Gian Annibale Rossi di Medelana – Castello del Terriccio
Massimo Ferragamo – Castiglion del Bosco
Alessandro Mori – Il Marroneto
Filippo Mazzei – Mazzei
Francesco Rossi Ferrini – La Sala
Edoardo Ventimiglia – Sassotondo
Angela Velenosi – Velenosi
Bernardo e Nicolò Barberani – Barberani
Roberto e Emma Di Filippo – Di Filippo
Maria Camilla Pallavicini – Principe Pallavicini
Pasqualino Di Prisco – Di Prisco
Giuseppe Pizzolante – Leuzzi Cupertinum
Bruno Vespa – Futura
Rosa Padula e Matteo Trabocca – Tenuta Parco dei Monaci
Francesco de Franco – A’ Vita
Salvatore Caparra – Caparra & Siciliani
Diego e Alberto Cusumano – Cusumano
Augusto Reina – Duca di Salaparuta
Silvia Maestrelli – Tenuta di Fessina
Salvo Foti – I Vigneri

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.