Luxgallery > Celebrità > Victoria’s Secrets angeli: diete e segreti, il loro trainer rivela “Non sono nate così”

Victoria’s Secrets angeli: diete e segreti, il loro trainer rivela “Non sono nate così”

Victoria's Secrets angeli: dieta, esercizi e abitudini rivelate da chi modella gli "angeli"

angeli-victorias-secrets

Cosmopolitan ha intervistato Justin Gelband, il trainer certificato che da nove anni si occupa di allenare la maggior parte degli angeli di Victoria’s Secrets. Modelle bellissime di cui ha rivelato dieta e segreti di allenamento, dando una – seppure flebile – speranza a tutte: non si tratterebbe soltanto di DNA, per arrivare ad avere l’aspetto di queste super top il lavoro fisico ha fatto la differenza.

 

 

Ho iniziato con Angela Lindvall. Aveva bisogno di perdere peso in vista dello show del 2006 dopo la seconda gravidanze, un amico in comune ci presentò. Era luglio, quindi avevamo solo tre mesi e mezzo per renderla splendida. Ma lei ce l’ha fatta. Dopo Angela, l’agenzia IMG mi ha introdotto ad alcuni agenti e manager che mi ha portato a conoscere Miranda Kerr e Candice Swanepoel. Da quel momento il mio telefono non ha più smetto di suonare – probabilmente perché so come allenare una donna. È una questione di autostima, motivazione, disciplina ma anche di saper condurre ogni ragazza ad amarsi e contare sul mio aiuto – non importa quanta pressione abbiano addosso.” Insomma, Justin sa quello che fa, lo testimonia anche il risultato strepitoso che il suo allenamento personalizzato ha sortito sulle splendide ragazze.

Precisiamo subito una cosa. Sì, le ragazze sono tutte nate bellissime e ad alcune di loro è stato fatto il dono dell’altezza. Ma molte delle ragazze con cui lavoro non sono cresciute magre. Nessuno direbbe mai che in passato pesavano 10 chili in più per cui il DNA aiuta sì, ma non è solo una piccola parte. Non sono fortunate nel modo in cui le persone credono. Per Karlie Kloss, sono serviti 11 anni di ballo, Candice è letteralmente cresciuta ballando, mentre Jasmine ha fatto ginnastica artistica per 10 anni. Hanno tutte dovuto imparare come trasformare il proprio corpo in quello che volevano. Le mie lezioni durano da un’ora a un’ora e 15 minuti, solitamente quattro volte a settimana.” Quando gli si chiede quali tipi di esercizi “miracolosi” suggerisca alle sue clienti e quale dieta consigli, il trainer rivela che mangiare è importante: “I miei programmi di allenamento interessano il sedere, i fianchi, le cosce e anche il resto del corpo. Ma, al contrario di esercizi come sqaut e burpee che il giorno dopo non ti fanno camminare, quelli che propongo hanno l’obiettivo di farti sentire bella e sexy e, a sessione finita, te ne vai piena di energia. Seguiamo la dieta del gruppo sanguigno del Dr. Peter D’Adamo, che stabilisce un piano nutrizionale a seconda del gruppo sanguigno e dei livelli di calcio e ferro nel sangue. Mando le ragazze da un nutrizionista che elabora su queste basi una dieta personalizzata che comprenda cibo vero. Questa è la mia unica regola: se ti alleno con me, mangi – niente beveroni o diuretici. Non sono un tipo che cerca rimedi veloci, ma duraturi.

E se fate parte di quella schiera di donne che invidia gli angeli, credendo che mettersi le ali e affrontare con falcate sensuali le passerelle sia facile leggete cosa rivela il loro preparatore: “Sono stressate – è estenuante. Dovranno sfilare con indosso solo la biancheria di fronte a milioni di persone che le guarderanno. Vogliono semplicemente essere al loro meglio. La meditazione l’attività fisica è di grande aiuto per loro. Da parte mia, cerco di sostenerle con più sessioni di pilates, di stretching e di esercizi di respirazione. Alla fine della giornata, tutto sta nel farle sentire bene per quello che sono. Il mio obiettivo è che si sentivo sexy – e non è una cosa che riguarda gli uomini. Anzi, è una questione tutta femminile: sfidare se stesse ad apparire il meglio possibile e amarsi anche per questo.