14 novembre 2013

Victoria’s Secret Fashion Show 2013, le foto

Passerella bollente

Candice Swanepoel al Victoria’s Secret Fashion Show 2013

Adriana Lima, Candice Swanepoel, Doutzen Kroes, Erin Heatherton, Karlie Kloss, Lily Aldridge Jourdan Dunn, Cara Delevingne, Alessandra Ambrosio, Izabel Goulart, Behati Prinsloo, Constance Jablonski, Hilary Rhoda, Sara Sampaio e Toni Garn tutte sulla stessa passerella e in lingerie.

Non è un sogno ma il Victoria’s Secret Fashion Show 2013!

Ieri sera, gli splendidi Angeli testimonial del marchio sono atterrati direttamente al Lexington Avenue Armory di Manhattan per la consueta sfilata evento di Victoria’s Secret, che verrà trasmessa sulla CBS il prossimo 10 dicembre.

L’appuntamento annuale con la presentazione della nuova collezione della griffe di intimo più famoso al mondo è uno dei fashion event più attesi e mediatici, e non è difficile capire il perchè.

Candice Swanepoel ha avuto l’onore di sfoggiare il Fantasy bra, il reggiseno più prezioso del pianeta, ogni anno indossato dall’Angelo del momento: per il 2013, la gioielleria Mouawad ha creato il Royal fantasy bra ricoperto da ben 4.200 gemme preziose provenienti da tutto il mondo, fra cui rubini, diamanti e zaffiri gialli, incastonati in oro da 18 carati con un rubino da 52 carati nel mezzo dal valore di 10 milioni di dollari.

Come avevamo anticipato ieri, Taylor Swift, i Fall Out Boy, il quartetto femminile londinese Neon Jungle e il duo statunitense A Great Big World hanno provveduto all’intrattenimento musicale del catwalk più hot dell’anno, giunto alla sua 18esima edizione.

Tutte le foto nella gallery!

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.