5 febbraio 2016

Verso gli Oscar 2016: Il ponte delle spie

I candidati alla statuetta per Miglior Film

Il ponte delle spie

Nonostante sia uscito nei cinema americani il 16 dicembre, lo stesso giorno del nuovo e attesissimo Star Wars è riuscito a non passare in secondo piano e a conquistarsi la bellezza di 6 nomination all’Oscar, tra cui quella per Miglior Film (che si contenderà con La grande scommessa di Adam McKay, Brooklyn di John Crowley, Mad Max: Fury Road di George Miller, The Martian di Ridley Scott, Revenant-Redivivo di Alejandro Gonzales Inarritu, Room di Lenny Abrahamson e Il caso Spotlight di Tom McCarthy).

Il film di Steven Spielberg, che sorpresa della sorprese è stato estromesso dalla corsa a cinque per Best Director, è candidato anche per Miglior attore non protagonista, Miglior sceneggiatura originale, Miglior colonna sonora originale, Miglior scenografia e Miglior sonoro.

Bridge of Spies è un thriller ambientato durante la Guerra Fredda con protagonista Tom Hanks, che ha già aveva recitato per il regista di ET in ben tre produzioni: Salvate il soldato Ryan, Prova a prendermi e The Terminal.

Il film racconta una storia poco conosciuta anche negli stessi Stati Uniti, ovvero quella dell’avvocato James Donovan, interpretato appunto da Hanks, e del suo ruolo di avvocato difensore di Frederic Pryor una spia russa in America, e del suo ruolo come mediatore nello scambio tra Pryor e il pilota della CIA Francis Gary Power.

Punto di forza della pellicola è senza dubbio l’impianto narrativo, la qualità tecnica ben curata e la costruzione dei personaggi, di cui si sente l’impronta dei geniali fratelli Coen che hanno supervisionato la sceneggiatura, insaporendo lo script con il loro leggendario umorismo sottile e misurato.

Locandina Il ponte delle spie

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.