10 febbraio 2015

Verso gli Oscar 2015: Selma

I candidati alla statuetta per Miglior Film

Selma – La strada per la libertà

Esce questo giovedì nei cinema italiani, Selma – La strada per la libertà, il film di Ava DuVernay sulla leggendaria marcia pacifica avvenuta in Alabama negli anni ’60 e sul movimento dei diritti civili guidato da Martin Luther King negli Stati Uniti.

La pellicola, già vincitrice del Golden Globe per la Miglior Canzone Originale, ha ricevuto 2 nomination all’Oscar, la prestigiosa per Miglior film e l’altra, sempre per il brano Glory di John Legend & Common, raggiungendo un importante primato.

E’ la prima volta, infatti, che un’opera firmata da una afroamericana rientra tra gli otto candidati alla statuetta dorata per Best Film.

Selma è un affresco di un’incancellabile parte della storia americana e del l’entusiasmante percorso di un uomo che, tra dubbi e ostacoli scoraggianti, trova la sua strada per raggiungere non solo la leadership, ma anche la solidarietà necessaria a ottenere un cambiamento reale del mondo.

E’ la primavera del 1965 quando un gruppo di coraggiosi manifestanti, guidati da Martin Luther King, per tre volte tenta di portare a termine una marcia pacifica in Alabama, da Selma a Montgomery, con l’obiettivo di ottenere l’imprescindibile diritto umano al voto.

Il film va oltre oltre al mito King e allo slogan I have a dream, raccontando anche il dietro le quinte, le battaglie politiche negli uffici del potere, la determinazione e la fede della gente nelle strade, ma anche la battaglia interiore che il leader ha dovuto affrontare nel privato.

Il film vanta un cast stellare, a partire dal protagonista David Oyelowo, fino a Tim Roth, che veste i panni del governatore dell’Alabama George Wallace, all’epoca fedele e dichiarato segregazionista, fino a Oprah Winfrey, anche produttrice del film, che incarna l’attivista Annie Lee Cooper.

“Non potrei immaginare di raccontare questa storia senza rendere giustizia a ciò che realmente è accaduto, senza rendere giustizia a donne come Coretta Scott King, Amelia Boynton, Annie Lee Cooper, Diane Nash, o Richie Jackson, la casalinga che ospitava questi grandi leader a casa sua”, ha detto Ava DuVernay. “Era impensabile raccontare questa storia senza che ci fossero anche loro”.

Selma locandina

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.