2 settembre 2014

Venezia 71, da Uma Thurman a Charlotte Gainsbourg

Glamour al Festival del Cinema

Venezia 71, Uma Thurman

Dopo Anime nere di Francesco Munzi e Hungry Hearts di Saverio Costanzo, è toccato al terzo film italiano in concorso illuminare il Festival del Cinema di Venezia.

Durante il sesto giorno della kermesse, Mario Martone ha presentato Il giovane favoloso, biografia sulla vita di Giacomo Leopardi, interpretato magistralmente da Elio Germano.

La pellicola sul magnifico poeta di Recanati, una delle più attese del concorso a Venezia 71, è stata accolta con molto entusiasmo sia dal pubblico sia dalla critica.

Leopardi è un bambino prodigio che cresce sotto lo sguardo implacabile del padre, il conte Monaldo (Massimo Popolizio), in una casa che è una biblioteca ma anche una prigione. Se è tenero il rapporto con i fratelli minori Carlo (Edoardo Natoli) e Paolina (Isabella Ragonese), la madre (Raffaella Giordano) è invece dura e algida.

In Europa il mondo cambia, scoppiano le rivoluzioni e Giacomo cerca disperatamente contatti con l’esterno; a ventiquattro anni, quando lascia finalmente Recanati, l’alta società italiana gli apre le porte ma lui, ribelle, non si adatta.

A Firenze si coinvolge in un triangolo sentimentale con Antonio Ranieri (Michele Riondino), l’amico napoletano con cui convive da bohémien, e la bellissima Fanny Targioni Tozzetti (Anna Mouglalis). Si trasferisce infine a Napoli, sempre con Ranieri, dove vive immerso nello spettacolo disperato e vitale della città. Scoppia il colera: i due compiono l’ultima tappa del lungo viaggio, verso una villa immersa nella campagna sotto il Vesuvio.

Fuori concorso, invece, sono stati presentati tre film: Tsili, tratto dall’omonimo romanzo di Aharon Appelfeld e diretto dal regista israeliano Amos Gitai, con Sarah Adler, Meshi Olinski e Lea Koenig, Olive Kitteridge di Lisa Cholodenko con Frances McDormand, approdata in Laguna con il marito Joel Coen, Richard Jenkins, Bill Murray, John Gallagher Jr.

Spazio anche e Zoe Kazan, miniserie in quattro episodi tratta dall’omonima raccolta di racconti di Elizabeth Strout e l’attesissimo Nymphomaniac vol.1 e vol.2 Director’s Cut, il discusso film di Lars von Trier con Charlotte Gainsbourg uscito l’anno scorso, nella sua versione intera e non censurata (della durata di oltre cinque ore), in anteprima mondiale.

Sul red carpet di Venezia, come una visione, è apparsa Uma Thurman, splendida con un abito Azzedina Alaia e gioielli Chopard, nel dettaglio un paio di orecchini a bottone in oro bianco 18ct, un bracciale in oro bianco 18ct con diamanti taglio fantasia, un orecchino in oro bianco 18ct tra i capelli con un diamante taglio shield step e 234 brillanti e una collana in oro bianco 18ct appartenente alla Collezione di Alta Gioielleria con diamanti neri e brillanti.

L’attrice 44enne è arrivata sul tappeto rosso “fresca” di Ice Bucket Challenge, a cui ha partecipato a bordo della piscina dell’Hotel Cipriani per poi nominare i colleghi John Travolta, Samuel L. Jackson e Cate Blanchett.

Look fetish, in piena sintonia con il suo personaggio nel controverso film, per la Gainsbourg, in corto monospalla in pelle firmato Anthony Vaccarello.

Tutti i look nella gallery, da Isabella Ragonese in Alberta Ferretti a Elio Giordano in Gucci passando per le mise Chanel di Anna Mouglalis.

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.