18 giugno 2012

Varsavia

Le mete di Uefa Euro 2012

Varsavia

Con il nostro viaggio a zig zag tra le città che ospitano i Campionati europei di calcio torniamo in Polonia per scoprirne la capitale.

Fondata sulle rive della Vistola tra il XIII e il XIV secolo, Varsavia ha vissuto nel corso della sua storia tutti i drammi e i mutamenti che hanno segnato il passato della nazione.

La sua varietà architettonica è dovuta alle molte distruzioni e alle successive ricostruzioni, che le sono valse il soprannome di città Fenice.

Oggi per conoscerla non si può non partire dalla Città Vecchia, zona inserita dall’UNESCO tra i siti Patrimonio dell’umanità, sovrastata dal Castello Reale. Qui sorge anche la Rynek Starego Miasta, piazza circondata da raffinate costruzioni al cui centro sorge la statua della sirena, simbolo di Varsavia.

Non lontano si trovano anche la Cattedrale di San Giovanni, il Palazzo Pod Blachą e la Colonna di Sigismondo, una sorta di ritrovo tipico per gli abitanti della città. Per trovare invece i simboli del recente passato, vissuto sotto l’influenza sovietica, occorre spostarsi verso la stazione centrale, dove sorge il Palazzo della Cultura e della Scienza, copia della moscovita Università Lomonossov e come questa opera dell’architetto Lev Vladimirovič Rudnev.

Passando con un balzo audace dalla storia allo shopping, nella capitale polacca è possibile trovare le boutique di molti top brand della moda internazionale. Nella zona di Plac Trzech Krzyży potrete incontrare negozi di Hugo Boss, Burberry, Furla e Armani mentre nel centro commerciale Galeria Mokotów si trovano Versace, Dolce&Gabbana e Calvin Klein, solo per citarne alcuni.

In quanto a strutture ricettive, Varsavia offre una scelta piuttosto ampia e variegata, con diversi resort di lusso tra i quali è possibile scegliere.

Noi vi segnaliamo Hyatt Regency Warsaw, uno dei più apprezzati in città per la completezza dell’offerta e la qualità del servizio.

Insieme a camere spaziose ed elegantemente arredate, l’hotel offre infatti un ottimo ristorante, il Venti-tre, dov’è possibile gustare piatti della tradizione italiana ma anche ricette asian fusion, e un magnifico centro benessere di lusso, il Club Oasis, che propone particolari trattamenti a base di caviale.

Un’altra soluzione da considerare è senza dubbio il Mamaison Le Regina Warsaw, un romantico boutique hotel situato nel centro storico della città.

Palazzo della cultura e della scienza

Propone camere arredate con gusto, tra le quali spiccano le tre suite. La Le Regina Suite e la Presidential Suite sono entrambe molto ampie e presentano un design dal gusto classico, mentre la Penthouse Suite si distingue per il suo carattere contemporaneo.

Ottimo il La Rotisserie, ristorante dell’hotel, guidato con maestria dalla chef polacco Pawel Oszczyk, specializzato nel reinterpretare la cucina francese alla luce della tradizione culinaria del suo paese d’origine.

Non potrete lasciare Varsavia senza aver cenato almeno una volta al U Fukiera, forse il più rinomato ristorante dell’intera Polonia.

Famoso per aver servito vip e celebrities di tutto il mondo, da Naomi Campbel a Sarah Ferguson, da Sharon Stone a George Bush, ex presidente degli States, propone ottimi piatti della tradizione polacca e una cantina di livello internazionale, con grandi vini da tutto il mondo.

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.