19 ottobre 2015

Valentino moda donna primavera estate 2016

A Parigi in scena una collezione che grida It's time for Africa

Valentino, Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli alla sfilata di Valentino alla Parigi Fashion Week

Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli  continuano la loro scalata verso l’Olimpo del fashion system riuscendo nell’impresa titanica di non far rimpiangere il genio assoluto di Valentino.

Alla Parigi Fashion Week i direttori creativi della Maison Valentino hanno portato in passerella una collezione moda donna primavera estate 2016 bella, riconoscibile e capace di emozionare parlando di attualità senza essere fuori luogo.

A fare da fil rouge alle creazioni per la prossima stagione calda è l’Africa al centro della cronaca mondiale, costantemente divisa tra sofferenza e bellezza, imprigionata nelle sue contraddizioni e custode di una cultura millenaria.

“Siamo convinti che oggi, più che mai, bisogna guardare agli altri, soprattutto a chi è diverso da noi, con la voglia di conoscerlo. Come uno stimolo a fare un passo in un mondo diverso dal nostro” spiegano Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli.
La collezione primavera estate 2016 di Valentino è come sempre in bilico tra il prêt-à-porter e l’haute couture. Splendide lavorazioni sartoriali costruiscono abiti che vogliono essere indossati.

Insieme a ricami tribali, citazioni africane, tra frange, stampe di animali, ricami di perline e inserti di piume Masai, scelte materiche raffinate ci pensa l’influenza di artisti come Brancusi, Modigliani, Picasso e Braque a completare l’opera. Abiti che guardano all’Africa sì ma non c’è niente di etnico nelle proposte di Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli.

Accanto a dettagli che conquistano alla prima occhiata anche gli accessori non sono da meno, i gioielli in primis, e i collier in ebano e metallo che  sorreggono lunghi abiti drappeggiati ne sono l’esempio.

In passerella salgono gli iconici abiti Valentino, lunghi e fluidi, giubbini brevi e gonne a tubino, mini dress a pieghe e abiti tatuaggio.

Niente Ben Stiller e Owen Wilson a questo giro ma a Valentino non serve niente altro che mostrare le sue splendide creazioni per regalare sogni ad occhi aperti degni di un colossal d’altri tempi e di un blockbuster di successo planetario messi insieme . E le celebrità lo sanno tanto che il parterre era gremito di personaggi del jet set internazionale capitanati da Valentino Garavani e Giancarlo Giammetti, per niente nostalgici.

Giancarlo Giammetti, Valentino Garavani, Eugenia Niarkos e Jessica Har alla sfilata di Valentino, primavera estate 2016

Non è mancato anche in questo caso l‘after show. Dopo la sfilata, Maria Grazia Chiuri e Pierpaolo Piccioli hanno organizzato The Valentino Tribe Party nelle sale dell’Hôtel Salomon de Rothschild, una festa glamour ovviamente d’ispirazione africana.

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.