12 ottobre 2016

Vacchi, l’Ima prende le distanze: “Non si occupa della gestione aziendale”

Le "performance social" di Gianluca Vacchi sembrano non essere apprezzate dall'Ima: l'azienda di famiglia, infatti, in un comunicato precisa che il re di Instagram "non si occupa della gestione aziendale"

Gianluca Vacchi – questione IMA

L”IMA S.p.A., azienda partecipata dalla famiglia Vacchi, con un comunicato stampa si dissocia dalle abitudini social di Gianluca Vacchi: la società italiana – leader a livello internazionale nel confezionamento di prodotti farmaceutici, cosmetici, alimentari, tè e caffè – ha voluto chiarire la sua posizione in merito al “fenomeno Vacchi”.

Nel comunicato, emesso questa mattina, si legge infatti “IMA, in coerenza con una comunicazione trasparente ed etica, come previsto per una Società quotata, poiché citata in più circostanze, vuole dare l’informazione corretta ai suoi azionisti ed ai suoi clienti. Ciò al fine di evitare disinformazioni sulla vita aziendale esclusivamente finalizzata alla crescita ed all’aumento di competitività del Gruppo, nell’ambito del mercato globale e nel rispetto della storia di un’azienda strettamente radicata sul territorio nazionale.”

L’azienda tiene quindi a sottolineare che “Il dott. Gianluca Vacchi è azionista di IMA S.p.A. ed è membro del Cda dell’azienda, come più volte dichiarato dallo stesso. Il dott. Gianluca Vacchi non ha deleghe e non si occupa direttamente della gestione aziendale“: nel comunicato stampa, però, l’IMA tende anche a precisare alcune informazioni errate – date dallo stesso Vacchi in diversi contesti – spiegando che “Per quanto riguarda la storia dell’azienda, IMA non è stata fondata dal padre di Gianluca Vacchi, come da lui dichiarato a smentita di informazioni scorrette. L’origine di IMA è stata legata, oltre mezzo secolo fa, alla volontà della famiglia Vacchi di investire i proventi di altre attività su alcuni progetti innovativi presentati loro da inventori e progettisti di grande spessore creativo e tecnologico. L’incontro tra visione aperta di imprenditori ed una solida base tecnologica ha dato, anche al mondo IMA, la possibi lità di crescere su solide basi di ricerca ed innovazione”

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.