Luxgallery > People & Brand > Business > Unilever compra il gelato Grom

Unilever compra il gelato Grom

La produzione resta in Italia

grom-sweet-bike

Dopo la pasta Garofalo, comprata un anno fa dalla spagnola Ebro, un’altra eccellenza del food made in Italy passa in mani straniere.

Il gelato Grom è stato acquisito da Unilever, multinazionale anglo-olandese che controlla anche altri colossi del settore ice-cream come Algida e Magnum.

I vertici dello storico marchio di Torino sottolineano che l’operazione è un’opportunità per allargare il business di questo prodotto premium a livello internazionale mantenendo però il quartier generale in Italia.

Ecco il post pubblicato da Grom sui propri social network: “Ciao a tutti, come molti di voi hanno letto, da oggi entriamo a fare parte della famiglia Unilever, che ha acquisito la totalità delle azioni di Grom. Abbiamo scelto di collaborare con Unilever per portare il gelato italiano di qualità nel mondo. Continueremo naturalmente ad utilizzare i migliori ingredienti provenienti dalla nostra azienda agricola biologica Mura Mura e quelli realizzati da tutti i fornitori con cui collaboriamo, manterremo la produzione a Torino e continueremo ad offrirvi il gelato e il sorbetto che amate”.

Appuntamento fisso con il buon gelato artigianale Grom è al chiosco di Expo Milano 2015, dove laboratorio e mantecatore sono a vista come in tutte le gelaterie del marchio. Da non perdere le “lezioni di gelato” tenute da Guido Martinetti e dai maestri di Carpigiani.

Avvistata all’ombra dell’Albero della Vita anche la Sweet Bike di Grom che offre una selezione di gusti realizzati con le migliori materie prime d’Italia e del mondo, come la crema di Grom, una crema pasticcera resa ancora più golosa dalla granella di cioccolato e dai biscotti di meliga; la vaniglia, con vere bacche di questa straordinaria orchidea del Madagascar; il sorbetto al limone di Siracusa Igp o quello all’albicocca, con i frutti coltivati dall’azienda agricola biologica Mura Mura.