Luxgallery > Tempo Libero > Eventi > Ultimo giorno di Expo Milano 2015, cerimonia di chiusura

Ultimo giorno di Expo Milano 2015, cerimonia di chiusura

Un successo anche per Expoincittà

expo-fuochi-artificio
Vai allo speciale

La cerimonia di chiusura di Expo Milano 2015 ha celebrato sulle note del Nabucco di Verdi il successo del semestre dell’Esposizione Universale made in Italy, presa d’assalto da oltre quei 20 milioni di visitatori previsti a inizio maggio.

Tra gli ospiti più acclamati il 31 ottobre all’ombra dell’Albero della Vita, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina, il presidente della regione Lombardia Roberto Maroni, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, il commissario di Expo 2015 Giuseppe Sala, il commissario generale del Padiglione Italia Diana Bracco e il Segretario del Bureau International des Expositions, Vicente Gonzales Loscertales.

Gli ospiti della cerimonia finale di Expo 2015

Ecco le parole usate da Mattarella dal palco dell’Open Air Theatre: “La sfida rivolta a noi stessi è stata vinta. Ora siamo pronti a un salto in avanti. Comincia per noi una nuova prova, l’utilizzo del Sito. Confido in una scelta saggia che coinvolga anche i giovani. Nessuno deve deludere ciò che Expo ha creato”.

E’ stato invece Sala a snocciolare i numeri della kermesse affermando che “5 milioni di visitatori hanno passato i tornelli di Expo solo nel mese di ottobre. Oggi possiamo dire che nel semestre milanese 21,5 milioni di persone hanno visitato l’Esposizione di Milano. Questo non può che confermare che insieme abbiamo fatto un ottimo lavoro, lasciando una traccia profonda nelle coscienze dei cittadini”.

Dopo un emozionante spettacolo di fuochi d’artificio , l’Albero della Vita ha spento le luci in attesa di riaccendersi la prossima primavera. Ora di allora sarà stata fatta più chiarezza sul destino del sito espositivo di Rho che a detta di Maroni potrebbe ospitare un nuovo campus universitario.

Decumano deserto

Anche Expoincittà si è rivelato un trionfo grazie ai 20mila ingressi registrati al Mudec e nei musei civici meneghini. Solo ieri sono stati oltre 4.700 i visitatori del Museo delle Culture, aperto gratuitamente nell’ambito della festa di Expoincittà. Per celebrare il successo del grande palinsesto di appuntamenti che ha animato Milano durante il semestre di Expo con oltre 46mila appuntamenti, il quartiere Tortona per tutta la giornata di domenica 1 novembre è stato teatro di eventi, laboratori e performance che hanno attirato in zona migliaia di milanesi e turisti.

Ora la palla passa al più famoso dei 7 Emirati Arabi Uniti che ospiterà fra 5 anni Expo Dubai 2020. Al tema “Nutrire il Pianeta. Energia per la Vita” seguirà “Collegare le Menti. Creare il Futuro” improntato su 3 filoni chiave: sostenibilità, opportunità e mobilità.

Code al Mudec

Vai allo speciale