Luxgallery > Tempo Libero > Spettacoli > Cinema > Torino Film Festival 2016 oggi al via: ospiti e programma

Torino Film Festival 2016 oggi al via: ospiti e programma

Dal 18 al 26 novembre la 34esima edizione della manifestazione dedicata alle opere prime e seconde

tff-sorrentino_hp

David Bowie in Absolute beginners di Julien Temple è il protagonista della locandina della 34esima edizione del Torino Film Festival, che prenderà il via proprio oggi, 18 novembre.

Il festival torinese diretto da Emanuela Martini, con guest director Gabriele Salvatores (sua la mini sezione Cinque pezzi facili con altrettanti film della vita) e madrina Jasmine Trinca presenterà fino al 26, 158 lungometraggi, con 46 opere prime e seconde e 43 anteprime mondiali, scelti tra oltre 4mila film, costituiscono l’imponente programma del TFF.

Presidente della giuria del concorso Torino 34 è uno dei più grandi direttori della fotografia viventi, il 68 enne Ed Lachman, che ha lavorato con autori come Robert Altman, Steven Soderbergh, Todd Haynes, Dennis Hopper, Werner Herzog, Wim Wenders, Paul Schrader, Nicholas Ray, Sofia Coppola.

La rassegna dedicato alle opere prime e seconde aprirà con la proiezione della commedia drammatica Beetween Us di Rafale Palacio Illingworth, e chiuderà con l’action-thriller di Ben Wheatley Free Fire con Brie Larson, prodotto da Martin Scorsese; toccanti le due pellicole tratte “da storie vere”, tra cui l’ultimo lavoro di Clint Eastwood con Tom Hanks, Sully, e Free State of Jones con Matthew McConaughey.

Tanti gli ospiti attesi: Nanni Moretti, che presenta il restauro di Palombella rossa, Paolo Sorrentino, Caterina Caselli, Roberto Bolle, Rita Pavone, Altan, Denis Lavant, Alberto Munzi, Christopher Doyle e tanti altri.

Due i nomi italiani: Davide Segre con “Nome di battaglia donna”, omaggio su pellicola in presentazione ufficiale, realizzato con il contributo dell’ANPI, al ruolo del “sesso debole” nel fenomeno della Resistenza italiana, e l’esordiente Andrea De Sica (figlio del compositore Manuel e nipote del celeberrimo Vittorio) con I ragazzi della notte, allegoria della sua adolescenza ambientata in un collegio “per giovani rampolli” in Alto Adige, unico film nostrano in concorso.

Grande rilevanza avrà l’evento in programma per il 26 novembre, ovvero la consegna del premio alla carriera Maria Adriana Prolo al regista greco Costa-Gavras: a introdurre l’evento, una laudatio di Riccardo Scamarcio, attore proprio di Costa-Gavas in Verso l’Eden.