8 febbraio 2016

Super Bowl 2016, le foto più belle

Da Lady Gaga a Beyoncè

Super Bowl 2016, le foto più belle

I Denver Broncos si aggiudicano il 50esimo Super Bowl con un netto 24 a 10 sui Carolina Panthers, dominando l’incontro fin dalle prime battute e non andando mai in svantaggio.

Ieri sera, infatti, è stata la grande festa di Peyton Manning, il quarter back di Denver che con la partita di domenica notte entra nella storia. Più grande del padre e del fratello (entrambi giocatori) messi assieme, Manning ha dosato le forze e ha vinto lo scontro che pareva impossibile contro Cam Newton, la stella di domani, il super atleta che guida i Panthers e che, nonostante i 26 anni ha dovuto inchinarsi davanti a Manning, che il 24 marzo ne compirà 40.

Peyton la scorsa notte ha firmato la vittoria numero 200, ed è il primo Qb a vincere il titolo con due diverse squadre.

Ad assistere all’attesissima finale, fra i migliaia di spettatori sugli spalti, molti vip: da Catherine Zeta-Jones e il marito Michael Douglas a Justin Bieber e suoi amici, da David Beckham e suo figlio Brooklyn a Kate Hudson con il fratello.

Avvistati al Levi’s Stadium di Santa Clara, in California, anche Usher, la super top Alessandra Ambrosio e Tom Brady, accompagnato alla partita dalla moglie Gisele Bundchen, è stato però fischiato dal pubblico.

Come in ogni edizione, tra il primo e il secondo tempo di gioco (cioè tra il secondo e il terzo quarto), mentre le squadre rientrano negli spogliatoi, il campo da gioco si trasforma in un palco dove si esibiscono cantanti di fama mondiale.

Ad esibirsi quest’anno sono stati i Coldplay capitanati da Chris Martin, che hanno aperto le danze intonando i loro più grandi successi: Yellow e Viva la Vida. Poi sono passati a Paradise, con fuochi d’artificio e stelle filanti lanciate sul palco, e ad Adventure of a life time, dall’ultimo album A head full of dream.

Poi, la palla è passata a Bruno Mars, che accompagnato da Mark Ronson, ha suonato la hit Uptown funk che ha venduto 14,6 milioni di copie nel 2015 diventando il singolo più venduto dello scorso anno.
Dopo di lui è entrata in scena Beyoncè che, vestita con un body di pelle dagli inserti d’oro di Dsquared2 “alla Michael Jacksone accompagnata da una dozzina di ballerine, ha presentato in esclusiva il suo nuovo singolo, Formation, pubblicato proprio alla vigilia del Super Bowl.

La canzone ha molti riferimenti politici, in particolare a Black Lives Matter, il movimento statunitense nato per protesta contro le violenze della polizia nei confronti dei neri

Beyoncè, che secondo indiscrezioni avrebbe ricevuto 10.000 rose dal marito Jay Z poco prima di salire sul palco, ha poi annunciato l’inizio del suo tour mondiale.

Sulle note di Clocks, dei Coldplay, i tre hanno poi chiuso insieme lo show rendendo omaggio agli altri grandi che prima di loro hanno intrattenuto il pubblico della finale NFL nelle passate edizioni, come Mick Jagger, Bruce Springsteen, Prince, Katy Perry e molti altri.

L’altra star della serata è stata senza dubbio Lady Gaga.

Miss Germanotta, con un completo in lurex rosso, con giacca a due bottoni e pantaloni 70’s, sandali a tacco alto con plateau in glitter blu e a righe bianche e rosse i colori della bandiera americana di Gucci, ha cantato l’inno nazionale, mandando in visibilio il pubblico ma soprattutto la rete.

A trionfare al Super Bowl anche la moda made in Italy: se Lady Gaga ha scelto Gucci e Beyoncé un look di Dean e Dan Caten, Bruno Mars ha sfoggiato un outfit Versace.

Tutte le foto nella gallery!

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.