10 marzo 2015

Stonefly Cammina con l’Arte 2014

Dal 12 al 17 marzo alla Fabbrica del Vapore a Milano

Stonefly Cammina con l’Arte 2014 – Fondazione Bevilacqua La Masa

Stonefly è pronta a presentare la quinta edizione di Stonefly Cammina con l’Arte.

Da anni a supporto di una nuova generazione di artisti, Stonefly per la prima volta arriva a Milano, portando in mostra i vincitori della manifestazione 2014 a Viafarini, l’incubatore creativo e hub per le arti visive, attivo nel capoluogo lombardo presso la Fabbrica del Vapore.

Promosso, come sempre, dalla Fondazione Bevilacqua La Masa, storica istituzione veneziana e punto di vista privilegiato delle esperienze artistiche più interessanti del Triveneto, da cui arrivano i giovani artisti selezionati, il Premio Stonefly Cammina con l’Arte vuole essere modello di partnership tra arte e impresa.

Gli artisti sono stati infatti chiamati “a confrontarsi con le dinamiche produttive e le attività che si svolgono nell’azienda, interpretando attraverso la propria ricerca gli stimoli derivanti dalle sperimentazioni materiali, dalle relazioni tra i lavoratori, dalle modalità di comunicazione e scelte strategiche”.

Tema dell’edizione 2014 è stato il progetto Second Skin. Al centro del lavoro, di Stonefly prima e degli artisti di conseguenza, la calzatura intesa come risultato di una lunga ricerca tecnologica che per morbidezza, comodità, leggerezza, diviene per il piede una vera “seconda pelle”.

A vincere il progetto Stonefly Cammina con l’arte 2014 “Another second skin” con il progetto Toccare senza vedere, vedere senza toccare, è stata Caterina Erica Shanta, nata Landsthul, Germania, classe 1986.
Si tratta di un video che racconta e interpreta con la specificità del linguaggio video la manualità in fabbrica.
Il gesto dell’uomo, nella fabbrica, non è più orientato verso un altro soggetto, ma allo strumento, alla macchina e da esso dipende il risultato materiale della cosa prodotta.

Stonefly Cammina con l'arte 2014 - Caterina Erica Shanta

Stonefly ha poi attribuito un secondo riconoscimento al duo Graziano Meneghin e Jacopo Trabona, con il lavoro The Black square/La macchina per vedere ciò che c’è.

Meneghin e Trabona hanno interpretato il tema “Another second skin”, fingendo il ritrovamento di “The Black Square” di Jack Milanese, romanzo di fantascienza fittizio da loro scritto rispettando le caratteristiche che erano tipiche del genere nel 1967 (anno in cui ne immaginano aver avuto luogo la pubblicazione) e producendo una serie di artefatti in diversi media che ne attestino l’esistenza e la riscoperta negli anni successivi.

Stonefly Cammina con l'arte 2014 - Graziano Meneghin e Jacopo Trabona

Stonefly Cammina con l’Arte 2014, curata da Marco Tagliafierro e Stefano Coletto, rimarrà aperta al pubblico dal prossimo 12 marzo fino a martedì 17 marzo 2015.

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.