Luxgallery > People & Brand > Business > Stipendi più alti d’Italia: ecco la classifica con le città d’oro e i fanalini di coda

Stipendi più alti d’Italia: ecco la classifica con le città d’oro e i fanalini di coda

Dove si guadagna meglio in Italia? Ecco la lista dei luoghi da prendere d'assalto e quelli da evitare

stipendi-piu-alti-mondo

Quali sono le città che vantano gli stipendi più alti d’Italia? E quali, soprattutto, sono fanalini di coda? Le le rilevazioni dell’Osservatorio Statistico dei consulenti del lavoro hanno fornito una classifica che vede al primo posto Bolzano, con uno stipendio medio di 1.476 euro mensili di segnala, invece, come fanalino di coda Ascoli Piceno con una busta paga media di 925 euro mensili.

A primeggiare è il Nord, dopo Bolzano le eccellenze sono: Varese con 1.471 euro medi, quindi Monza e Brianza con 1.456, Como con 1.449, Verbano Cusio Ossola con 1.434, Bologna con 1.424 e Lodi con 1.423. Invece la capitale più virtuosa del Sud in termini di valore di busta paga è L’Aquila con la sua media di 1.282 euro, che si piazza, però, al cinquantacinquesimo posto.

Focus anche sull’impiego femminile: in tal senso Bologna vanta il maggior tasso di occupazione rosa in cui due terzi delle donne svolgono un’attività (66,5 per cento). La più bassa occupazione femminile, al contrario, si registra a Barletta-Andria-Trani in cui appena il 24,1 per cento delle donne lavora; seguono Napoli (25,5 per cento), Foggia (25,6 per cento) e Agrigento (25,9 per cento).