15 maggio 2015

Stella McCartney apre a Ibiza

La boutique della settimana

Stella McCartney store

La più glamour tra le mete estive europee si appresta ad ospitare un pop up store griffato.

Stella McCartney inaugurerà il suo primo temporary shop a Ibiza, nell’esclusiva Marina Ibiza.

Il negozio sarà aperto da giugno a ottobre e rifletterà perfettamente il mondo della maison inglese attraverso uno stile e un’atmosfera intimi e sofisticati.

La nuova location, di oltre 55 mq, ospiterà le collezioni ready-to-wear e accessori e incorporerà il concetto di design di Stella McCartney, utilizzando materiali semplici e naturali combinati a dettagli scultorei in contrasto.

Le vetrine esterne saranno caratterizzate da un innovativo sistema a LED attraverso il quale verranno proiettati i video degli ultimi show. In linea con la filosofia eco sostenibile del brand, lo store sarà arredato utilizzando il Baux, una particolare lana di legno riciclato di Abete rosso e la collezione sarà disposta su rail scultorei d’ ottone riciclabile.

Gli accessori, tra cui l’iconica Falabella, di cui abbiamo visto la limited edition per l’estate 2015, saranno disposti su scaffali sospesi. A rifinire lo spazio, i camerini saranno arredati da preziose tende in lana naturale.

Il primo store del marchio del gruppo Kering in Spagna ha aperto nel 2012 a Paseo de Gracia a Barcellona, seguito da una seconda apertura a Madrid nel 2014.

Il brand è presente già sull’ isola di Ibiza a Mayurka e in altre prestigiose boutique spagnole tra cui Santa Eulalia a Barcellona, Just One a Madrid, Chapeau a Valencia e Ekseption a Marbella.

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.