22 aprile 2016

Sony World Photography Awards 2016, il vincitore

L’iraniano Asghar Khamseh

Sony World Photography Awards 2016, il vincitore

Abbiamo visto alcuni degli scatti più belli del Sony World Photography Awards 2016 ma ieri è stato svelato il nome del vincitore assoluto del prestigioso contest fotografico.

And the winner is… Asghar Khamseh.

L’iraniano si è aggiudicata l’ambito L’Iris d’Or che viene assegnato al Fotografo dell’anno.

La giuria d’onore del concorso ha voluto premiare il reportage “Fire of Hatred” che comprende una serie di scatti particolarmente crudi, che documentano le violenze fisiche sul corpo di donne e bambini, sfigurati  da mutilazioni o dall’acido.

“L’azione violenta del lancio dell’acido si concentra principalmente sulle donne e sui bambini – dichiara KhamsehL’intenzione è di sfigurare, mutilare e distruggere la vita sociale e il futuro della vittima. Le motivazioni sono la miseria culturale e l’intolleranza. Si verificano in conflitti familiari, proposte di matrimonio rifiutate, vendetta e richieste di divorzio. Oltre ai danni psicologici e fisici, le vittime devono affrontare lo stigma sociale, la vergogna e l’etichetta di persona sgradita socialmente”.

Sbaragliando la concorrenza record di oltre 230mila fotografie provenienti da 186 Paesi, il vincitore del Sony World Photography Awards 2016 ha ricevuto in regalo un equipaggiamento digitale Sony e un premio in denaro di 30mila dollari.

Nella nostra gallery abbiamo raccolte alcune fotografie della categoria Professionisti (ci sono anche tre italiani), mentre per vedere da vicino anche gli scatti vincenti delle altre sezioni in gara è possibile visitare la mostra allestita alla Somerset House di Londra dal 22 aprile all’8 maggio.

Le opere della mostra sono state raccolte integralmente in un catalogo, acquistabile sul sito www.worldphoto.org.

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.