Luxgallery > People & Brand > Business > Snapchat in borsa a marzo 2017

Snapchat in borsa a marzo 2017

Si lavora su un IPO da 25 miliardi

snapchat_hp

Con un patrimonio personale di 2.1 miliardi, Evan Spiegel, fondatore di Snapchat, è uno dei 14 miliardari under 40 della classifica di Forbes degli imprenditori americani più ricchi del mondo.

Il 26enne non ha nessuna intenzione di fermare la sua ascesa.

Come riportato dai media finanziari, l’app, molto popolare soprattutto tra i giovanissimi, che permette di poter inviare messaggi che si cancellano automaticamente poco dopo l’invio, è pronta a sbarcare a Wall Street.

Snap, la nuova società che controlla l’applicazione, secondo il Wall Street Journal starebbe lavorando ad un IPO (Inizial pubblic offering) che potrebbe portare il valore della società ad almeno 25 miliardi di dollari.

Sempre secondo l’autirevole testata, la società statunitense, sarebbe al lavoro per la preparazione della documentazione da presentare alla SEC (la Consob statunitense) con l’obiettivo di approdare in borsa già agli inizi di marzo 2017.

L’ultimo giro di raccolta fondi dello scorso maggio aveva portato Snapchat a una valutazione di 17,8 miliardi di dollari.

Per il 2016 i ricavi attesi di Snapchat sono tra i 250 e i 350 milioni di dollari dai soli 60 milioni del 2015, mentre nel 2017 le entrate dovrebbero lievitare fino a un miliardo di dollari.

Si tratterebbe della maggiore quotazioni degli ultimi anni, ossia dallo sbarco a Wall Street nel 2014 del colosso dell’e-commerce Alibaba.