18 aprile 2016

Rio 2016, piscine di lusso made in Italy per le Olimpiadi

Firmate Piscine Castiglione

Federica Pellegrini

A 109 giorni dalle Olimpiadi di Rio 2016, l’elenco degli atleti italiani sale a 190 qualificati, tra cui 105 uomini e 85 donne, specializzati in 22 discipline differenti.

Gli azzurri del nuoto che dal 5 al 21 agosto voleranno nella Cidade Maravilhosa, da Federica Pellegrini a Gregorio Paltrinieri, potranno contare su alleati made in Italy per conquistare un posto sul podio: le vasche di Piscine Castiglione.

Il brand italiano è impegnato nella realizzazione di ben 18 piscine - alcune sono temporanee e dunque smontate e ricollocate in altre località brasiliane al termine della manifestazione sportiva – che sfruttano la tecnologia Myrtha, un sistema modulare basato sull’utilizzo di pannelli in acciaio inox.

Per la prima volta nella storia le competizioni di nuoto dei Giochi Olimpici, comprese le finali, si terranno in vasche temporanee.

Un’operazione rilevante per l’azienda, per un valore complessivo di oltre 10 milioni di euro e ottenuta grazie all’expertise e all’innovazione che rendono unica questa impresa nel mondo.

Una capacità e una eccellenza sempre più apprezzate e note in Brasile, dove Piscine Castiglione ha realizzato e sta completando svariati progetti, come il Centro de Formação Olímpica do Nordeste di Fortaleza, il Pinheiros Clube  di  San Paolo e il Centro Paraolimpico Brasileiro di San Paolo, che è attualmente in costruzione e che, con le sue sei vasche, sarà il più grande al mondo.

Piscine Castiglione, scelta come partner dalle federazioni di nuoto in tutto il mondo, tra cui FINA e CBDA del Brasile, è al suo quarto appuntamento con i Giochi Olimpici, dopo Atlanta (1996), Pechino (2008) e Londra (2012).

Olympic Aquatics Stadium pool 2016 Rio Olympic Games

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.