25 novembre 2015

Renzo Rosso compra il 100% di Marni

Gianni e Consuelo Castiglioni non perdono l'incarico

Consuelo Castiglioni, Renzo Rosso e Gianni Castiglioni

Momento d’oro per Renzo Rosso.

A pochi giorni dall’annuncio che Diesel Black Gold, la linea contemporary di Diesel, presenterà le proprie collezioni femminili durante le sfilate di Milano Moda Donna a partire dalla stagione autunno inverno 2016-2017, arriva la conferma che l’imprenditore piacentino ha messo le mani sul 100% di Marni.

Il patron del gruppo Diesel che con la sua holding, Only the Brave, controlla già brand del mondo del lusso come Maison Martin Margiela e Victor & Rolf, dopo una lunga trattativa iniziata a dicembre 2012, ha raggiunto un accordo risolutivo con la casa di moda.

Stando al comunicato ufficiale diffuso dalla società, la famiglia Castiglioni continuerà a mantenere il controllo sull’azienda, dalla gestione alla creazione delle collezioni: Gianni Castiglioni conserverà la carica di Presidente di Marni, e sua moglie Consuelo Castiglioni resterà alla guida della direzione creativa della Maison.

Il ruolo di Amministratore Delegato passa a Ubaldo Minelli, già numero uno di Staff International, società che gestisce in licenza alcuni tra gli stilisti e i marchi più originali del pret-à-porter come Maison Martin Margiela, Dsquared2, Viktor & Rolf, Vivienne Westwood e Marc Jacobs.

Marni ha trovato in Renzo Rosso un partner finanziario vincente per sostenere la crescita della società e lo sviluppo retail: la griffe ha chiuso il 2014 con un fatturato di 130 milioni di euro e prevede una crescita a doppia cifra per l’anno in corso.

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.