1 dicembre 2015

Prima della Scala 2015, ultime novità

Tutti gli eventi in città

Prima della Scala 2015, ultime novità

Dopo Expo, Milano è chiamata a celebrare uno dei suoi appuntamenti annuali più prestigiosi.

Come sappiamo, il 7 dicembre si inaugura la stagione lirica della Scala con la Giovanna d’Arco di Verdi e la metropoli, già da questi giorni, si trasforma in un teatro a cielo aperto (la colonna sonora dell’opera verrà  trasmessa nei mezzanini del metrò a Duomo e Cadorna e in Galleria ndr) grazie al  ricco programma del progetto “Prima diffusa”, iniziativa che per il quinto anno consecutivo, punta a coinvolgere l’intera città con una serie di appuntamenti disseminati nelle nove zone, in programma dallo scorso weekend al 13 dicembre.

50 gli eventi gratis racchiusi nel programma Giovanna D’Arco torna in città: proiezioni, concerti, spettacoli, conferenze e laboratori con il coinvolgimento di nomi illustri quali Carla Fracci, Patti Smith e Monica Guerritore.

Il cuore del progetto risiede ovviamente nella trasmissione in diretta della Prima, a partire dalle 18 del Giorno di Sant’Ambrogio.

Saranno 19 i luoghi della città da cui sarà possibile vedere l’opera diretta da Chailly, tra cui il Refettorio ambrosiano, le carceri di San Vittore e Bollate, i maxischermi nell’Ottagono in Galleria, il teatro Dal Verme, l’auditorium del Mudec, il Museo dei bambini alla Rotonda della Besana e l’auditorium Gaber di Palazzo Pirelli.

Trasmissione in diretta della Prima in Galleria

Nell’incontro Patti Smith Vs Giovanna D’Arco: storie di due donne simbolo di libertà, il 6 dicembre alla sede Edison di Foro Buonaparte, invece, la cantautrice dialogherà con Gaia Varon e don Luigi Garbini, svelando la sua passione per la lirica.

In calendario, anche l’appuntamento con una veterana del Teatro alla Scala come l’étoile Carla Fracci, che insieme con l’attrice Monica Guerritore e con la scrittrice Silvia Ballestra parlerà il 9 dicembre delle difficoltà delle donne nei settori tipicamente maschili nella serata Contro-corrente: Giovanna d’Arco e noi, condotta dalla giornalista del Corriere Roberta Scorranese.

La Triennale ospiterà invece il 7 dicembre una Maratona scaligera, lettura corale del racconto Paura alla Scala di Dino Buzzati che coinvolgerà tra gli altri Andrea Kerbaker e Marta Morazzoni.

Il cartellone include poi una rassegna cinematografica e una mostra su Giovanna d’Arco supereroina alla guerra dei 100 anni ospitata al Museo del Fumetto.

Dal 1 al 13 dicembre allo Spazio Oberdan e MIC – Museo Interattivo del Cinema si terrà la maratona cinematografica Il mio nome è Giovanna, Giovanna D’Arco: ogni giorno verrà proiettato uno dei numerosi film dedicati alla Pulzella D’Orleans, dagli esordi di Victor Fleming con Ingrid Bergman alla Giovanna D’Arco di Luc Besson con Milla Jovovic. Il 7 dicembre sul maxischermo si potrà seguire la diretta della Prima, mentre a chiusura della rassegna ci sarà il film documentario ‘Teatro alla Scala. Il Tempio delle Meraviglie‘.

Sabato 5 dicembre alle 19, presso lo Spazio Teatro 89 (via Fratelli Zoia 89) va in scena 150 anni dopo – Con Giovanna d’Arco la Scala riscopre la sua tradizione, dialogo pubblico tra il Maestro Riccardo Chailly e l’Assessore alla Cultura Filippo Del Corno.

Per quanto riguarda la trasmissione in tv, Rai 5 per l’Italia, Arte Channel per la Francia e i Paesi francofoni di ogni latitudine (dalla Guadalupa alla Martinica), Zdf per Germania, Austria e Svizzera, Ceska Televize per la Repubblica Ceca e Vgtrk per la Russia (più la differita di Nhk Tv in Giappone).

L’elenco completo delle proiezioni gratuite suddiviso zona per zona è consultabile sul sito del Comune di Milano.

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.