1 maggio 2016

Porsche 718 Cayman

La quarta generazione della sportiva coupé della casa di Stoccarda

Porsche 718 Cayman

Porsche presenta la nuova 718 Cayman.
La quarta generazione della sportiva coupé è arrivata con motore centrale ed è completamente rinnovata, più incisiva, sportiva ed efficiente.

Alcune settimane dopo il debutto della 718 Boxster, la nuova 718 Cayman amplia subito la nuova serie.
Nella 718 Cayman sono impiegati gli stessi nuovi motori boxer a quattro cilindri con sovralimentazione turbo della 718 Boxster. Per la prima volta, versione coupé e roadster hanno quindi la stessa potenza.

La versione base della 718 eroga 221 kW (300 CV) da una cilindrata di due litri mentre il modello S sviluppa 257 kW (350 CV) da una cilindrata di 2,5 litri, ovvero 18 kW (25 CV) di potenza in più rispetto ai modelli precedenti a fronte di un consumo compreso fra 8,1 e 5,7 litri per 100 km.
Molto importanti anche le accelerazioni, la 718 Cayman con PDK e pacchetto Sport Chrono opzionale accelera da 0 a 100 km/h in appena 4,7 secondi mentre la 718 Cayman S effettua lo sprint in soli 4,2 secondi.
Anche le velocità massime si fermano oltre i limiti di legge, rispettivamente a 275 km/h e 285 km/h.

Porsche 718 Cayman

Internamente le nuove Porsche 718 Cayman mostrano le stesse rielaborazioni della 718 Boxster. La parte superiore del cruscotto, incluse bocchette dell’aria, è completamente nuova infatti, come anche il nuovo volante sportivo e tutta la sua tecnologia con le ampie possibilità di connessione che ora sono perfettamente integrati con il Porsche Communication Management di serie.

Porsche 718 Cayman

Marco Del Bo

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.