30 novembre 2016

Pasticceria Cucchi di Milano, 80 anni di successi

Domani una mostra fotografica che racconta la storia del locale e l'evoluzione della città

Pasticceria Cucchi di Milano, 80 anni di successi

Il Panettone della Pasticceria Cucchi di Milano dovrebbe essere dichiarato bene nazionale.

Da quello dell’antica tradizione a quello “fuori misura”, passando per quello goloso con gocce di cioccolato, è simbolo della più qualificata lavorazione artigianale e della fusione di ingredienti pregiati, tra innovazione e tradizione.

Il Panettone di Cucchi senza dubbio non mancherà sulle tavole dei milanesi per il Natale ormai alle porte, ancor di più in questo anno celebrativo per la pasticceria che dal 2002 è Locale Storico d’Italia, dal 2013 Attività Storica della Regione Lombardia e dal 2015 Bottega Storica della città di Milano.

Quest’anno la Pasticceria Cucchi spegne le sue 80 candeline e festeggia domani 1° dicembre con una mostra fotografica che racconta la sua storia e l’evoluzione di Milano.

Fondata nel 1936 da Luigi Cucchi e dalla moglie Vittorina, la Pasticceria si trova sempre allo stesso indirizzo, all’angolo tra corso Genova e piazza Resistenza Partigiana, nel cuore della città meneghina.

Da sempre ritrovo d’antan di musicisti, poeti, letterati, attori, da Giuseppe Ungaretti a Gabriele Salvatores, figure di spicco del tessuto cittadino e gente comune ghiotta dello stile del gusto, ancora oggi, Cesare Cucchi e le due figlie Vittoria e Laura, amano ospitare eventi culturali e mostre di artisti emergenti.

Un affresco della Vecchia Milano, raccontato nella nostra gallery, che vale la pena di essere ricordato e celebrato.

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.