Luxgallery > Viaggi e Vacanze > Mete > Da non Perdere > Palermo, Capitale della Cultura 2018: sarà la città siciliana a raccogliere il testimone da Pistoia

Palermo, Capitale della Cultura 2018: sarà la città siciliana a raccogliere il testimone da Pistoia

Sarà Palermo la Capitale della Cultura 2018: il suo progetto ha convinto la giuria del Mibact

palermo capitale della cultura 2018

La commissione del MibactMinistero dei beni e delle attività culturali e del turismo non ha avuto dubbi nel decretare Palermo la Capitale della Cultura 2018. La città siciliana, quindi, prenderà il testimone da Pistoia diventando l’anno prossimo la nuova culla della tradizione culturale italiana.

Si è svolta ieri la cerimonia per la nomina della Capitale della Cultura 2018: dopo Mantova e Pistoia, quindi, l’importante riconoscimento è andato a Palermo. La città siciliana era arrivata in finale insieme ad una rosa di altre nove località italiane quali Alghero, Aquileia, Comacchio, Ercolano, Montebelluna, Recanati, Settimo Torinese, Trento, Erice e i comuni ericini: regina delle ventiquattro candidate iniziali, Palermo si è però confermata la città che ha presentato il miglior progetto culturale per il 2018. Al capoluogo siciliano verrà quindi stanziato 1 milione di euro per la realizzazione del piano per realizzare i progetti per Palermo Capitale della Cultura 2018.

“Provo una profonda emozione. Abbiamo vinto tutti, perchè ognuno di noi e’ stato capace, per il proprio impegno, a narrare le bellezze dei nostri territori. Questo è un messaggio anche per i livelli istituzionali regionali e nazionali, dobbiamo attrezzarci per narrare le bellezze delle nostre regioni. La cifra più importante di questo riconoscimento è l’accoglienza, in un periodo in cui emerge il fastidio dell’altro” ha commentato il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, dopo aver saputo della nomina per la sua città a Capitale della Cultura 2018.

Tags: