21 novembre 2014

Oscar Farinetti, Imprenditore dell’Anno 2014

Il numero uno di Eataly vince il Premio EY

Oscar Farinetti, Imprenditore dell’Anno 2014

La cerimonia di premiazione della 18esima edizione del Premio EY L’Imprenditore dell’Anno si é svolta il 19 novembre 2014 presso Palazzo Mezzanotte a Milano, sede di Borsa Italiana.

Oscar Farinetti, Presidente di Eataly, è stato proclamato Vincitore Nazionale “per aver intrapreso con successo una sfida alla riscoperta delle radici gastronomiche italiane nel mondo; una riscoperta del mangiare italiano e del mangiar sano attraverso un innovativo modello di business e una forte catena logistica”.

Il prestigioso riconoscimento – promosso dalla società di consulenza Ernst&Young con la partecipazione di BNL-BNP Paribas Private Banking in qualità di Main Sponsor – è assegnato ogni anno ai migliori imprenditori alla guida di aziende in attività da almeno 3 anni che nell’ultimo esercizio abbiano registrato un fatturato uguale o superiore ai 25 milioni di euro; tra gli ultimi ricordiamo Alessandro Benetton e Brunello Cucinelli.

Il Premio celebra l’attività imprenditoriale e riconosce l’ingegno, la perseveranza e il contributo al progresso innovativo degli imprenditori che hanno creato valore per la propria azienda e hanno contribuito in modo significativo alla crescita dell’economia italiana.

Il Premio è stato assegnato da una Giuria indipendente presieduta da Gianni Mion, Vice Presidente di Edizione Holding, e composta da rappresentanti appartenenti al mondo delle istituzioni, dell’economia e dell’imprenditoria.

In qualità di Vincitore Nazionale, Farinetti avrà la possibilità di competere per l’assegnazione del titolo “World Entrepreneur Of The Year”, che verrà assegnato durante una cerimonia speciale a Montecarlo nella primavera del 2015. A rappresentare l’Italia a Montecarlo toccherà quest’anno a Fulvio Montipò, Presidente e AD di Interpump Group e vincitore dell’edizione 2013 del Premio.

Ecco gli altri manager premiati quest’anno nelle diverse categorie: Salvatore Ruggeri, Amministratore Delegato Valvitalia (Industrial Products); Eugenio Manuzzi, Amministratore Delegato Ceramica Sant’Agostino (Consumer Products); Lamberto Frescobaldi, Presidente di Marchesi de’ Frescobaldi (Food & Beverage), Claudio Marenzi, Presidente di Herno (Fashion & Design), Marco Venturini, Presidente e Amministratore Delegato di Phase Motion Control (Innovation), Elena Salda, Vicepresidente CMS (Family Business), Antonio De Matteis, Amministratore Delegato di Kiton (Globalization), Lapo Elkann, Andrea Tessitore e Giovanni Accongiagioco, fondatori di Italia Independent (Emerging); Simone Ferlin, Presidente di Sterling (Research & Development).

Nella lista compare anche il marchio di occhiali di lusso Italia Independent, rappresentato alla cerimonia da Andrea Tessitore e Lapo Elkann che ha così commentato il riconoscimento: “questo premio ci rende particolarmente fieri in quanto riconosce la validità della nostra idea imprenditoriale e la capacità di averla sviluppata in un settore complesso e apparentemente saturo. La nostra idea, che a molti sembrava audace, è stata portata avanti grazie alla nostra attitudine ad innovare, non solo nel prodotto”.

Andrea Tessitore e Lapo Elkann

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.