25 febbraio 2015

Oscar 2015, flop di ascolti

I più bassi degli ultimi sei anni

Oscar 2015, flop di ascolti

Nonostante i momenti significativi, dalla commovente performance di John Legend all’emozionante discorso di Patricia Arquette, la cerimonia degli Oscar 2015 non è riuscita a decollare.

La trasmissione tv in onda sulla abc condotta quest’anno da Neil Patrick Harris ha tenuto incollato al televisore solo 36,6 milioni di telespettatori, 6,4 in meno rispetto ai 43,7 dello scorso anno.

Il calo degli ascolti rispetto al 2014 è del 16%, ed è il dato più basso degli ultimi sei anni.

Harris, conosciutissimo in Italia per avere interpretato il ruolo di Barney nella serie tv How I Met Your Mother si è trovato a raccogliere la pesante eredità di Ellen DeGeneres che, a suon di pizza e selfie, tanto bene aveva fatto nella passata edizione riuscendo a ottenere gli ascolti più alti degli ultimi 14 anni.

Ma cosa è andato storto? Per alcuni l’eccessiva lunghezza dello show, per altri la conduzione non troppo scoppiettante di Neil, di cui non sono stati capiti a fondo tutti gli sketch, compresa la sua apparizione in mutande sul palco.

Neil Patrick Harris in mutande agli Oscar 2015

Un altro dato su cui si soffermano i media americani riguarda la scarsa popolarità dei film in gara, che non hanno poi fatto così bene al box office: la pellicola trionfatrice della serata Birdman ha incassato solo 37 milioni negli Stati Uniti, e Boyhood circa 25. Unica eccezione American Sniper, che ha raccimolato al botteghino 320 milioni dollari.

Anche sui social si è registrato un netto calo: quest’anno solo 5,9 milioni di tweet, molti meno rispetto agli 11,2 milioni dello scorso anno.

Difficilmente rivedremo Barney al timone degli Oscar 2016.

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.