Luxgallery > Viaggi e Vacanze > Centri Benessere e SPA > Orient-Express, il fascino di un brand

Orient-Express, il fascino di un brand

Intervista ad Andrea Filippi, Regional Director marketing e vendite

Vai allo speciale

Dopo la positiva collaborazione dell’edizione 2009, anche quest’anno torna alla Bmt il gruppo Orient-Express Hotels, che si presenta in qualità di partner. Un gruppo storico Orient-Express Hotels, che sostanzia la suggestione del brand con un’offerta esclusiva di altissimo livello. Dei valori del gruppo, delle previsioni di mercato per il 2010 e della partnership con Lusso Mediterraneo parla a Luxgallery Andrea Filippi, Regional Director marketing e vendite di Orient-Express Hotels.

La mission e la vision di Orient-Express Hotels.
Il nome Orient-Express cattura l’immaginazione e ha simboleggiato il più grande e lussuoso viaggio ferroviario del mondo per oltre un secolo. Negli ultimi trent’anni abbiamo costruito l’identità del brand su quello spirito di viaggio e ospitalità impareggiabile, proponendo un’offerta sintonica di singoli hotel, ristoranti, crociere e viaggi ferroviari. Lo spirito della Orient-Express originale vive attraverso queste esperienze “iconiche”, piene di un carattere unico. Ogni proprietà presente nel portafoglio di Orient-Express offre qualcosa di diverso, che unisce il delizioso, l’inaspettato, l’autenticità e il pieno significato di un’esperienza unica. La nostra collezione è varia, ma ci sono alcune caratteristiche fondamentali condivise da ogni esperienza di viaggio all’interno di Orient-Express che sono state chiaramente definite, per creare un’identità chiara e coerente, e una storia forte: vanno dalla ricerca di località sempre nuove alla proposta degli standard più elevati, dalle esperienze più autentiche alla valorizzazione delle diversità.

Chi è il cliente Orient-Express?
Accogliamo i viaggiatori d’elite per il tempo libero, colti e curiosi, lasciandoli più ricchi rispetto a quando sono arrivati da noi: ospiti che apprezzano il patrimonio, la personalità e il senso dei luoghi attraverso i quali viaggiano o in cui si fermano. I nostri clienti vogliono essere coccolati da qualcosa di nuovo, da attenzioni personali, sono persone che cercano storie ed esperienze significative da portare con sé durante e alla fine di ogni viaggio.

Che previsioni avete per il 2010 nel mercato dell’hotellerie di lusso?
Le nostre previsioni per il 2010 sono partite a fine del 2009 con cauto ottimismo, che viene confortato e supportato dai primi dati acquisiti durante il primo trimestre dell’anno e relativi all’andamento delle prenotazioni per la stagione. Il trend di quest’anno sembra essere decisamente migliore rispetto a quello di 12 mesi fa: vediamo segnali positivi provenire dal Nord America e dall’America Latina, da molti Paesi dell’Europa centrale e orientale e dal mercato nazionale, dove neppure nel 2009 non abbiamo registrato alcuna flessione. I mercati che probabilmente usciranno per ultimi dalla crisi globale degli ultimi due anni saranno, con ogni probabilità, il Regno Unito e la Spagna.

Quali le nuove aperture previste dal gruppo in Italia?
A gennaio di quest’anno Orient-Express ha completato l’acquisizione di Grand Hotel Timeo e di Villa Sant’Andrea a Taormina, in Sicilia. Proprietà “iconiche” come queste, immobili con una storia e una personalità uniche, caratterizzano il core business di Orient-Express. La data di riapertura ufficiale dovrebbe essere il 27 maggio, dopo il completamento della prima fase di un importante piano di ristrutturazione che si svolgerà nell’arco di tre chiusure invernali consecutive; i nostri ospiti, però, possono già iniziare a pianificare la loro permanenza al Grand Hotel Timeo e a Villa Sant’Andrea: il sistema di prenotazione on-line è attivo e funzionante per entrambi.

Dove siete già presenti nel nostro Paese?
L’acquisizione delle due strutture di Taormina porta il numero di proprietà di Orient-Express in Italia, a sei: oltre al Grand Hotel Timeo e a Villa Sant’Andrea, ci sono l’Hotel Cipriani di Venezia, Villa San Michele a Firenze, l’Hotel Splendido di Portofino e l’Hotel Caruso a Ravello.

Quali sono i valori che Orient-Express porta in una partnership come quella con Lusso Mediterraneo?
Orient-Express ha scelto da anni di non partecipare alle grandi manifestazioni commerciali dedicate al turismo, quali ad esempio il World Travel Market di Londra o la BIT di Milano, ma predilige dosare la propria presenza e la visibilità in eventi di piccole dimensioni, che si rivolgono a un target di fornitori molto specfico e molto selezionato. La posizione di quasi tutti i nostri alberghi italiani è in localita di mare affacciate sul Mediterraneo, dunque la scelta di collaborare con Bmt è una scelta del tutto naturale. Il nostro vantaggio è quello di venire a contatto con buyer qualificati che hanno espresso uno specfico interesse nei Paesi del bacino mediterraneo. Di contro, credo che la nostra presenza contribuisca a rafforzare l’immagine di “alto profilo” della manifestazione, che nel corso degli ultimi anni la Bmt ha affermato con successo fra gli operatori del settore.

Davide Passoni

Vai allo speciale

Leave a comment