19 settembre 2016

Open d’Italia Golf 2016: a Monza vince Francesco Molinari

Batte l'inglese Danny Willett

Open d’Italia Golf 2016 Francesco Molinari

Con in mano un assegno da 500mila euro e in faccia un sorriso a 32 denti, Francesco Molinari si è aggiudicato il 73° Open d’Italia, attesissimo torneo di golf che ha visto sfidarsi i più grandi campioni al mondo.

Dal 15 al 18 settembre il Golf Club Milano, nello splendido scenario del Parco di Monza, infatti, è andato in scena il primo Open d’Italia dopo l’assegnazione della Ryder Cup 2022 che ha visto il trionfo di uno straordinario Francesco Molinari con uno score di 262 colpi (-22).

Il golfista torinese ha conquistato il titolo del torneo internazionale dopo cinque ore di testa a testa, nel quarto giro, con l’inglese Danny Willett, vincitore del Masters 2016 e numero uno dell’ordine di merito europeo, che si è piazzato secondo con uno score di 263(-21) colpi .

Molinari

Erano dieci anni che un italiano non si aggiudicava il titolo: nel 2006 era stato lo stesso Molinari a vincere l’Open d’Italia al Castello di Tolcinasco, in provincia di Milano.

Per Chicco si tratta della quarta vittoria nell’European tour: il suo ultimo successo era stato nell’Open di Spagna nel 2012. Ma non solo: il 34enne è il primo italiano a conquistare due volte l’Open di casa da quando esiste lo European Tour.

Ora, grazie a questo trionfo, il più giovane dei fratelli Molinari si piazza al numero 45 della classifica mondiale.

Un piccolo sguardo anche al portafoglio del campione: sono ben 14 i milioni di euro i guadagni in carriera di Molinari.

Open d’Italia Golf 2016 Francesco Molinari

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.