29 febbraio 2012

Olimpiadi 2012, count down sul Tamigi

I cinque cerchi olimpici a spasso sul fiume londinese

Cerchi olimpici sul Tamigi

Mancano 150 giorni alle Olimpiadi di Londra 2012, ecco il messaggio che la capitale britannica ha voluto lanciare ieri con una singolare iniziativa lungo il Tamigi.

Il 27 luglio prossimo la torcia infiammerà l’apertura della kermesse sportiva più attesa dell’anno.
Per ricordare a tutti che non manca ormai molto all’inizio dei giochi, gli organizzatori hanno cercato di catalizzare l’attenzione dei media e di tutti coloro si trovassero a passeggiare lungo le rive del fiume londinese facendo sfilare i cerchi olimpici su una chiatta.

Alti 11 metri e larghi 25, non sono di certo passati inosservati i cinque anelli (azzurro, giallo, nero, verde, rosso) simbolo delle Olimpiadi che hanno fluttuato accanto ai monumenti simboli della città, dal Tower Bridge al grattacielo in costruzione The Shard, dalla London Tower al Globe Theatre.

Lo spettacolo è proseguito anche dopo il tramonto: l’impianto luminoso dell’installazione olimpica ha acceso 5 fari nell’umida notte fluviale.

Boris Johnson

Alla cerimonia ha partecipato il sindaco di Londra, Boris Johnson, che ha annunciato una serie di eventi culturali che proseguiranno fino all’inizio dei Giochi: “il 2012 è uno degli anni più appassionanti della storia della nostra città. Accogliendo il mondo, abbiamo un’occasione unica di mostrare e rafforzare la nostra straordinaria creatività culturale, che ha anche una parte importante nella nostra economia”.

Che il count down abbia inizio! Meno 149

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 9 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.