Luxgallery > Arte e cultura > Mostre e Gallerie > Mostre Torino 2017, “Dai ’60s ai ’60s”: cent’anni tra storie e attualità al Museo del Risorgimento

Mostre Torino 2017, “Dai ’60s ai ’60s”: cent’anni tra storie e attualità al Museo del Risorgimento

"Dai ’60s ai ’60s": le suggestioni dal Risorgimento al boom economico

mostre torino 2017

La stagione di grandi mostre a Torino in questo 2017 continua con l’esposizione dal titolo “Dai ’60s ai ’60s. Un secolo dopo l’Unità d’Italia, la Pop Art”. La mostra – allestita al Museo del Risorgimento – percorre storia e suggestioni dagli anni Sessanta dell’Ottocento sino agli anni Sessanta del Novecento.

“Lo scopo è aprire il museo, per la prima volta dopo 140 anni a una forma di arte altra , dopo decine di mostre con le collezioni interne. Ciò senza essere solo un contenitore, ma cercando un dialogo tra due decenni con apparentemente nulla in comune” ha spiegato il direttore del Museo del Risorgimento di Torino, Ferruccio Martinotti, all’apertura della mostra  “Dai ’60s ai ’60s. Un secolo dopo l’Unità d’Italia, la Pop Art”. L’esposizione – visitabile sino al 17 settembre 2017 – accompagna il pubblico in un viaggio virtuale in cent’anni di storia, periodo segnato da momenti cruciali per lo sviluppo del nostro Paese.

“E’ così che si accostano ad esempio le tele ottocentesche di Carlo Bossoli, Michele Cammarano, e Angelo Trezzini, alle opere contemporanee provenienti da collezioni private di Milano, Roma, Torino e Firenze, di Mario Schifano, Tano Festa, Mimmo Rotella, Giosetta Fioroni, Emilio Tadini, Ugo Nespolo e Aldo Mondino” – ha commentato Luca Beatrice, curatore della mostra “Dai ’60s ai ’60s. Un secolo dopo l’Unità d’Italia, la Pop Art” allestita al Museo del Risorgimento di Torino. Per info, www.museorisorgimentotorino.it.