Luxgallery > Arte e cultura > Mostre e Gallerie > Mostre Napoli 2017: Van Gogh a Capodimonte in attesa di Picasso

Mostre Napoli 2017: Van Gogh a Capodimonte in attesa di Picasso

Mostre Napoli 2017: le tele di Van Gogh al Museo di Capodimonte e Picasso all'orizzonte

mostre napoli 2017 van gogh

La stagione di mostre a Napoli del 2017 si apre alla grande: dopo la chiusura d’anno con l’allestimento dell’esposizione “I tesori nascosti” a cura di Vittorio Sgarbi. il Museo di Capodimonte ospiterà – a partire dal 6 febbraio e per tre settimane – le opere di Van Gogh rubate oltre 14 anni fa.

“Sì, dal 6 febbraio per tre settimane, saranno esposti, da soli, nella sala affianco al Caravaggio. Il direttore del museo van Gogh Axel Rüger mi ripete che Capodimonte è il museo più bello d’Italia. Ringrazio il presidente Vincenzo De Luca che da subito ha creduto in questa mostra. Diremo che la Campania non è solo terra di camorra, ma anche di legalità e d’arte, è un grande segnale di riscatto” questa la risposta di Sylvain Bellenger, direttore del Museo di Capodimonte che – alla domanda del giornalista di Repubblica – risponde raccontando i suoi obiettivi per il museo partenopeo. Tra le importanti mostre di Napoli per questo 2017, infatti, il 6 febbraio aprirà al pubblico la mostra che – per tre settimane – permetterà di ammirare le opere di Van Gogh dal titolo “La Spiaggia di Scheveningen” e “Chiesa di Nuenen”. Questi dipinti erano stati rubati, acquistati dal re dei narcos Raffaele Imperiale e – solo nel settembre 2016 – ritrovate in una villa di Castellammmare di Stabia.

Non solo Van Gogh: su Repubblica, infatti, il direttore Bellenger racconta che – a partire da aprile – il Museo di Capodimonte sarà l’aprifila per il progetto dedicato a Pablo Picasso a cent’anni dalla sua visita a Napoli e Pompei. “Il 9 aprile daremo il via a un progetto meraviglioso, che parte da Napoli e rientra nel programma triennale ‘Picasso e il Mediterraneo’, sostenuto dall’Unione europea. E per me che sono europeista convinto è un bel riconoscimento che il progetto prenda il via da Capodimonte” spiega Bellenger. In particolare, al Museo di Capodimonte verrà esposta l’opera “Parade” che – con i suoi 11 x 17 metri – è l’opera più grande al mondo. Per info, www.museocapodimonte.beniculturali.it.