Luxgallery > Arte e cultura > Mostre e Gallerie > Mostre Firenze: Muhammad Ali alla Galleria Snaphotograph

Mostre Firenze: Muhammad Ali alla Galleria Snaphotograph

In mostra alla Galleria Snaphotograph di Firenze fino al 22 novembre, ​Muhammad Ali_impossible is nothing, rassegna di 20 opere di 12 fotografi

ali_hp

“Impossibile è soltanto un parolone pronunciato da gente misera che trova più facile vivere nel mondo che gli è stato dato piuttosto che esplorare le possibilità che hanno per cambiarlo. Impossibile non è un dato di fatto. Impossibile è un’opinione. Impossibile non è una dichiarazione. È una sfida. Impossibile è un’eventualità. Impossibile è temporaneo. Impossibile è nulla.”

La celebre frase di Muhammad Ali ha ispirato il titolo della mostra in programma fino al 22 novembre tra i corridoi della Galleria Snaphotograph di Firenze dedicata proprio al leggendario pugile nato in Kentucky nel 1942 e scomparso lo scorso 3 giugno.

Muhammad Ali_impossible is nothing, è il nuovo progetto curato da Luca Simonetti, che ha riunito 20 opere di 12 fotografi , datate tra i primi anna sessanta e fine anni settanta, che ritraggono Cassius Clay durante i due decenni della sua carriera sportiva e vita privata.

Carl Fisher, Brian Hamill, Thomas Hoepker, Yousuf Karsh, Annie Leibovitz, Neil Leifer, Terry O’Neill, Marvin Newman, Gordon Parks,  Lawrence Schill, Flip Schulke, Charles Trainor sono gli artefici degli scatti in mostra, tra cui alcuni inediti e altri già famosi in ltalia.

La leggenda di Muhammad Ali è diversa da quella di molti altri grandi sportivi, ci sono diversi motivi per cui vale la pena raccontarla e celebrarla: il suo nome non è legato unicamente alle imprese sul ring, ma anche a tutta una serie di posizioni politiche, dando voce al movimento afroamericano nella lotta per l’uguaglianza, la libertà e il riconoscimento dei diritti umani diventando un’ icona sociale che hanno portato l’opinione pubblica statunitense e mondiale a spaccarsi in due sul suo conto.

Muhammed Ali è stato un campione sul e fuori dal ring.

 Muhammad Ali by Annie Leibovitz