Luxgallery > Arte e cultura > Mostre e Gallerie > Mostre Firenze 2017, Galleria dell’Accademia: al via “Tessuto e ricchezza a Firenze nel Trecento. Lana, seta, pittura”

Mostre Firenze 2017, Galleria dell’Accademia: al via “Tessuto e ricchezza a Firenze nel Trecento. Lana, seta, pittura”

Ancora mostre a Firenze in questo 2017: al via alla Galleria dell'Accademia la mostra "Tessuto e ricchezza a Firenze nel Trecento. Lana, seta, pittura"

firenze-florence-italy-europe-161376

Al via a Firenze una mostra imperdibile per tutti gli appassionati di stile, storia e moda d’altri tempi: aprirà infatti a breve – negli spazi della Celebre Galleria dell’Accademia – l’esposizione “Tessuto e ricchezza a Firenze nel Trecento. Lana, seta, pittura”. La rassegna, ideata e curata dalla direttrice Cecilie Hollberg, mostrerà l’importanza dell’arte tessile a Firenze nel Trecento, sia dal punto di vista economico che nel campo della produzione artistica e nei costumi della società del tempo.

Appuntamento dal 5 dicembre 2017 al 18 marzo 2018 con la mostra “Tessuto e ricchezza a Firenze nel Trecento. Lana, seta, pittura”, allestita alla Galleria dell’Accademia di Firenze. L’esposizione racconterà uno dei periodi più importanti del capoluogo toscano: nel Trecento, infatti, la lavorazione dei tessuti divenne ben presto la base dell’enorme ricchezza della città tanto da consentire investimenti d’importanza cruciale non solo nello stesso settore, ma anche nei beni di lusso e nel campo dell’architettura e della produzione artistica.

Corpo di piviale in velluto a motivo di tronchi fioriti ondulanti Italia, primo quarto del XV secolo Velluto tagliato in seta operato a fondo raso (“zetano vellutato”) con trame broccate in oro filato. Firenze, Museo Nazionale del Bargello
Corpo di piviale in velluto a motivo di tronchi fioriti ondulanti
Italia, primo quarto del XV secolo
Velluto tagliato in seta operato a fondo raso (“zetano vellutato”) con trame broccate in oro filato.
Firenze, Museo Nazionale del Bargello

La mostra  “Tessuto e ricchezza a Firenze nel Trecento. Lana, seta, pittura” aprirà con un prestito eccezionale: un grazioso vestitino in lana prestato dal National Museum di Copenhagen, confezionato sulla metà del XIV secolo per una bimba, recuperato dagli archeologi in Groenlandia. Ma non solo: nel percorso espositivo anche sfavillanti opere tessute e dipinte, un sontuoso piviale del Museo Nazionale del Bargello ma anche una serie di importanti dipinti del Due-Trecento.

Dalmatica Manufatto tessile, Germania del Nord 1400 circa, tessuti italiani in seta e argento filato membranaceo (su budello) Stralsund, Stralsund Museum.
Dalmatica
Manufatto tessile, Germania del Nord
1400 circa, tessuti italiani in seta e argento filato membranaceo (su budello)
Stralsund, Stralsund Museum.