Luxgallery > Arte e cultura > Mostre e Gallerie > Mostre, “Chanel, la donna che legge”: a Ca’ Pesaro tra moda e letteratura

Mostre, “Chanel, la donna che legge”: a Ca’ Pesaro tra moda e letteratura

Tra le mostre aperte a Venezia in questo 2016, segnaliamo "Chanel, la donna che legge": a Ca' Pesaro tra moda e letteratura

Venezia

Nel ricco programma di mostre di Venezia in questo 2016, ha aperto a Ca’ Pesaro “Chanel, la donna che legge”: settimo capitolo del progetto “Culture Chanel”, sarà visitabile sino all’8 Gennaio 2017.  Inaugurata alla presenza di Keira Knightley, Anna Mouglalis, Alessandra Mastronardi, Luisa Ranieri e Kasia Smutniak – muse della storica maison di moda – l’esposizione allestita alla Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Venezia ha come scopo quello di ritrarre Chanel come una donna appassionata, oltre che di moda, anche di letteratura.

Cosa leggeva Coco Chanel? E’ questa la domanda che, come un fil rouge, accompagnerà il visitatore di Ca’ Pesaro alla scoperta di uno dei tratti principali della personalità della celebre stilista: “I libri sono stati i miei migliori amici” diceva Coco Chanel parlando di una delle sue più grandi passioni. In mostra, quindi, ben 350 pezzi che rendono quindi l’esposizione una vera e propria mostra/biblioteca che disegna un ritratto completo e profondo di Coco Chanel.

Ma quali sono i libri che amava di più Mademoiselle Chanel? Per la prima volta in assoluto, la mostra “Chanel, la donna che legge” esporrà il manoscritto “Emma Bovary” pubblicato dal 1856: da quella stanza, quindi, il pubblico potrà iniziare ad ammirare la celebre biblioteca di Coco Chanel, lettrice appassionata nonché amante di autori quali Sofocle, Virgilio, Rabelais, Shakespeare, Montaigne ma anche Proust, Claudel, Apollinaire e Mallarmè.