29 maggio 2015

Moschino Cheap & Chic chiude

E nasce Moschino Boutique

Moschino Cheap & Chic diventa Moschino Boutique

Il ciclone Jeremy Scott colpisce ancora.

Dal suo arrivo in casa Moschino la maison dei cuori ha cambiato rotta diverse volte e pare non sia ancora finita.

A WWD, il CEO Alessandro Varisco ha annunciato che la linea Cheap & Chic è destinata ad andare in pensione.

La storica e importante seconda linea di Moschino, che secondo il giornale americano rappresenta il 40% delle vendite totali della maison del Gruppo Aeffe, escludendo le licenze per eyewear, profumi e childrenswear, non regge più il ritmo.

Nell’ottica infatti del rinnovamento del marchio, iniziata proprio con la nomina di Jeremy Scott a direttore artistico, anche Moschino Cheap & Chic ha bisogno di essere rinnovata.

Così, Alessandro Varisco ha annunciato che al posto di Moschino Cheap & Chic nascerà la nuova etichetta, Boutique Moschino. Invece di essere dedicata principalmente a un pubblico giovane Boutique Moschino avrà come target di riferimento anche donne che cercano capi da lavoro e da tempo libero, trendy ma non smaccatamente fashion.

Boutique Moschino, prodotta internamente da Aeffe, avrà uno scarto di prezzo di circa il 30-40% rispetto alla prima linea e comprenderà solo proposte femminili.

Dopo la chiusura di Marc by Marc Jacobs e la svolta haute couture di Viktor & Rolf, la moda conferma la propensione alle svolte epocali.

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.