Luxgallery > Celebrità > Morgan si confessa da Costanzo: “Il giorno in cui mio padre si suicidò”

Morgan si confessa da Costanzo: “Il giorno in cui mio padre si suicidò”

Morgan parla a cuore aperto con Maurizio Costanzo del suo privato

morgan

La morte è un’idea che non riusciamo a capire bene, perché non c’è quando noi ci siamo e arriva quando non la possiamo capire più – cita chiaramente Epicuro, Morgan, ospite all’Intervista di Maurizio Costanzo– quando introduce il racconto del suicidio del padre. “Era un giorno piovoso, il giorno prima mio padre mi ha salutato dalla finestra, cosa che non aveva mai fatto. Io non lo so cosa ho provato, un grande punto di domanda, scatta la vita filosofica. Perché mio padre non è morto di suo volere, non è morto di morte naturale, è morto di suicidio. E ti chiedi perché.

Un Morgan poco personaggio e molto Marco Castoldi, così abbiamo potuto vederlo in quest’intervista intima: “Mi sono sentito liberato, mio padre negli ultimi anni era violento. Non c’è più stata quella cappa di pesantezza che negli ultimi anni affliggeva la nostra famiglia negli ultimi tempi, quelli in cui stava male. Adesso io prendo il buono di questo, l’ha fatta grossa lasciandoci così e non posso non cercare il buono. Ha fatto il gesto di Seneca non sapendolo.

Inevitabile pensare ad Asia Argento quando l’argomento volge verso la famiglia che Morgan si è costruito in seguito alla nascita di Anna Lou. Oggi per lui l’attrice è una grande amica, con la quale dice di collaborare sia per il bene della figlia che artisticamente. Il futuro è altrove, vicino a una nuova persona della quale non vuole rivelare nulla.

 

Tags: