Luxgallery > Gusto > LuxFood > Montalcino, boom di visite nelle cantine

Montalcino, boom di visite nelle cantine

Castiglion del Bosco brinda nel 2016

montalcino-cantina

Castiglion del Bosco, una delle più grandi e antiche tenute del territorio di Montalcino di proprietà di Massimo e Chiara Ferragamo dal 2003, tra le sue eccellenze vanta un Resort 5 stelle lusso, premiato recentemente dall’agenzia di viaggi di lusso Andrew Harper, ma anche una cantina dalla struttura funzionale e all’avanguardia, disposta su due piani, appoggiata sul fianco della collina e semi nascosta tra lecci e faggi.

Un luogo di grande attrazione per i turisti e gli amanti del vino, sia italiani sia internazionali.

Nei primi mesi del 2016 ha registrato un alto numero di visite guidate, in forte incremento rispetto al trend degli anni precedenti: + 35,29% di turisti, il 98% dei quali non residenti nel resort, rispetto allo stesso periodo 2015.

Castiglion del Bosco, che è stato inserito da Decanter nella Top Ten delle wineries toscane di eccellenza, organizza tour guidati e degustazioni esclusive di altissimo livello pensate ad hoc per il cliente.

Immergersi nel meraviglioso scorcio toscano e degustare una selezione dei migliori vini di Castiglion del Bosco è un’esperienza unica e senza prezzo, che spazia dalla semplice degustazione all’assaggio dalle botti, dagli abbinamenti con formaggi toscani fino a verticali di vecchie annate.

La cantina è situata vicino al Borgo, cuore del resort di Rosewood Castiglion del Bosco, ed è circondata da vigneti meravigliosi, 62 ettari dei complessivi 2.000 della Tenuta, interamente impiantati a Sangiovese da cui si producono i vini dell’azienda, ispirati alle due denominazioni principali del territorio: Rosso e Brunello di Montalcino. ln dettaglio: il Brunello di Montalcino, il cru potente e armonioso Campo del Drago e Millecento, un Brunello Riserva prodotto solo nelle migliori annate.

Nella cantina vengono vinificate anche le uve prodotte nella seconda proprietà di Massimo Ferragamo, la splendida Tenuta Prima Pietra, a Riparbella nella parte nord della Maremma, in cui si producono Prima Pietra e Dainero.

La gestione della cantina è affidata all’enologa, Cecilia Leoneschi, che collabora con l’agronomo Ruggero Mazzilli e con il consulente enologo Giuseppe “Beppe” Caviola.

Le prenotazioni alle visite in cantina sono effettuate tramite il sito www.castigliondelbosco.com, o chiamando al 0577 1913 750.