Luxgallery > Arte e cultura > Mostre e Gallerie > Modena mostra World Masterpiece Theater: dalla letteratura occidentale all’animazione giapponese

Modena mostra World Masterpiece Theater: dalla letteratura occidentale all’animazione giapponese

  Modena mostra World Masterpiece Theater: dalla letteratura occidentale all'animazione giapponese. Date e percorso espositivo

Modena, World Masterpiece Theater inaugurata il 2 marzo scorso e visitabile fino al 22 luglio 2018 presso il Museo della Figurina di Modena. La mostra, a cura di Francesca Fontana, segue un percorso espositivo che va dalla letteratura occidentale all’animazione giapponese. Si tratta dell’ultimo episodio della serie di mostre ’80-’90. Televisione, musica e sport in figurina, esposizione ideata da Thelma Gramolelli, iniziata nel 2014 per scandagliare un periodo importante della storia della figurina, caratterizzato dall’irrompere della televisione commerciale nei diversi ambiti della vita sociale. Il periodo degli anni Ottanta e Novanta, infatti, è quello in cui i cartoni animati giapponesi compirono una vera e propria rivoluzione estetica e narrativa che ha influenzato generazioni di bambini, i trentenni e quarantenni di oggi.

Il World Masterpiece Theater è stato un fortunatissimo ciclo di cartoni animati prodotto dalla Nippon Animation dal 1975 fino al 1997. La rappresentazione degli stessi era caratterizzata dalla cura per i dettagli e da una qualità grafica elevata; lo scopo era educativo poiché oltre ad istruire gli spettatori nipponici su paesaggi, architetture, usi e costumi occidentali, offriva loro una profonda analisi psicologica dei protagonisti, spesso dalla vita difficile e sottoposti a prove esistenziali complicate da affrontare. In quegli anni l’Italia contribuì notevolmente al successo dei cartoni animati del World Masterpiece Theater, e ciò venne testimoniato dalla popolarità crescente degli album di figurine a essi dedicati.

La mostra World Masterpiece Theater a Modena, sebbene non facciano parte ufficialmente del ciclo denominato World Masterpiece Theater, include molti altri cartoni animatiche trattano le tematiche tratte da romanzi per ragazzi occidentali con il medesimo intento educativo. Tra questi, alcuni prodotti della Nippon Animation non esplicitamente inseriti nel progetto WMT, come L’ape Maia (1975), Jacky, l’orso del monte Tallac (1977), D’Artacan e i tre moschettieri (1981), Il giro del mondo di Willy Fog (1983), Il libro della giungla (1989), e cartoni animati di stile Meisaku di altre case produttrici quali Remi – Le sue avventure (1977), Capitan Futuro (1978), Nils Holgersson (1980), Don Chisciotte (1980), Il Mago di Oz (1987), Robin Hood (1990). Tra questi anche il non giapponese ma spagnolo David Gnomo amico mio (1985), tratto da un libro illustrato per bambini. ( Informazioni tel. +39 059 2032919 – www.museodellafigurina.it)

Tags:

,