28 settembre 2015

Miss Italia 2015 per l’NBA

Madrina della mostra “Immagini a Canestro Ball don’t lie”

Miss Italia 2015 per l’NBA

Miss Italia 2015 è la madrina di una delle mostre più visitate d’Italia nello scorso weekend.

Gaffe a parte, Alice Sabatini è un volto fresco che piace anche al mondo dello sport, tanto che la rivista clou del settore, La Gazzetta dello Sport, l’ha scelta come testimonial della mostra multimediale “Immagini a Canestro Ball don’t lie”, in scena gratuitamente fino al 10 ottobre presso il Samsung District di Milano, in Viale della Liberazione 9.

All’inaugurazione di ieri hanno partecipato quasi 1.500 visitatori tra cui ex campioni della pallacanestro del calibro di Dan Peterson, Sandro Gamba, Dino Meneghin, mentre sono intervenuti dal Texas Ettore Messina dei San Antonio Spurs e Gianluca Pascucci dei Houston Rockets.

Visitatori in coda al Samsung District

La rassegna è stata visitata in anteprima anche da Danilo Gallinari accompagnato dall’ideatore e art director per NBA, Massimiliano Finazzer Flory.

Il percorso espositivo si snoda attraverso 48 video istallazioni – 10 sezioni tra sound of the game e proiezioni di schemi di gioco tra cui il triangolo offensivo di Phil Jackson – che raccontano i migliori momenti della più famosa lega di pallacanestro degli ultimi 25 anni.

Al vernissage non è mancata ovviamente la madrina, reduce dagli impegni della Milano Fashion Week come la presentazione di Gio Cellini, che oltre a essere bella è una brava giocatrice di basket e una grande fan di Michael Jordan.

Alice Sabatini alla mostra NBA

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.