18 settembre 2014

Milano Moda Donna PE 2015, giorno uno

Il meglio visto in passerella

Milano Moda Donna PE 2015 –  I’m Isola Marras

Milano Moda Donna ha preso il via.
Dopo aver visto il meglio delle passerelle della New York Fashion Week e della London Fashion Week, siamo dunque pronti a guardare da vicino le anticipazioni della moda donna per la primavera estate 2015 protagoniste della kermesse meneghina.

Durante la prima giornata di Milano Moda Donna attesissime in passerella erano le collezioni targate Stella Jean, Gucci, Alberta Ferretti, N21 e Fausto Puglisi di cui vi mostriamo in gallery alcuni outfit significativi e di cui vi parleremo approfonditamente in seguito.

Degne di nota sono state naturalmente anche tantissime altre sfilate di cui, noi di Luxgallery, siamo pronti a raccontarvi il mood.

Giorgio Armani ha puntato su di lui, ospitandolo come designer ospite nell’Armani Teatro di via Bergognone, e Angelos Bratis ha portato un passerella una collezione ispirata all’artista contemporaneo Yannis Moralis.
Severa e non urlata, la collezione primavera estate 2015 del giovane designer greco si modella attorno a tre sole forme (semicerchio, triangolo e rettangolo) senza esagerare mai. Gli abiti, di seta e cady, scivolano “liquidi” sul corpo prendendo forma solo una volta indossati.

Stampe africane e linee geometriche, colori fluo e dettagli sportivi.
La donna di Byblos Milano veste sporty chic senza dimenticare un tocco etnico. In passerella salgono capispalla tribali, gonne plissé dai dettagli fluo, tubini che sembrano corazze alternati a abitini sopra al ginocchio caratterizzati da tagli e grafismi cromatici. Minimal nelle forme a dare un guizzo creativo ci pensano dunque i colori e le lavorazioni capaci di dare ai capi bellissimi effetti tridimensionali.

Per Andrea Incontri gli abiti sono origami con cui giocare. Così in passerella salgono capi pensati “per stare tutti in una valigia”. Parola chiave, ancora una volta per quanto riguarda il designer, è minimalismo questa volta però senza rinunciare alla femminilità. Via libera a satin e tessuti dévoré, lurex e maglie impalpabile fino a tutine-guêpière e spacchi audaci ma mai troppo ostentati.

Dopo il matrimonio di Elisabetta Canalis con il suo chirurgo americano Brian Perry, Alghero sta godendo di una discreta fama nel mondo che grazie alla sfilata della collezione I’m Isola Marras, al debutto in passerella a Milano Moda Donna, è destinata solo a crescere.
Lo stilista Antonio Marras, con la sua primavera estate 2015, ci porta proprio li e precisamente sui banchi di scuola.
Dedicata a ragazze giovani e frizzanti, ecco che la seconda linea del designer sardo si compone di camicette bianche minimal, gonne ampie, felpe universitarie, maglie con la sigla AHO fino a abiti rigati da indossare con i baschi utilizzati tradizionalmente dai pescatori sardi.
Ai piedi le giovani donne Marras sfoggiano sandali come espadrillas.

Tommaso Aquilano e Roberto Rimondi continuano per la loro strada e sulla passerella di Fay portano una collezione monotematica e in questo caso a essere protagonista è uno stile sportswear urbano.
Pantaloncini over si indossando con reggiseni sportivi a vista e zainetti di vinile, tessuti imbottiti matelassé e leggerissimi, pullover di cotone tricottato e t-shirt enormi. Per la sera basta una cascata di micro-paillettes.
A dare ritmo ci pensa lo studio di volumi e materiali, soprattutto pelle e nylon. Dopo Snoopy e Woodstock, la mascotte di Fay per la prossima estate è una smorfiosissima Lucy.

Femminile ma non svenevole. La donna di Francesco Scognamiglio esce in lingerie ma non per questo è civetta. Il designer gioca su lunghezze e proporzioni e riscrive un nuovo concetto di underwear da indossare così com’è. Silhouette anni ’30, trasparenze, pizzi e colori polverosi. Qua e là trovano spazio stampe fiorate.

Fuori calendario ha sfilato Tru Trussardi, mentre tra le presentazioni in programma durante la prima giornata di Milano Moda Donna dedicata alle anticipazioni della moda donna per la primavera estate 2015 spiccano quelle targate: Ilaria Nistri, Luciano Soprani e Brunello Cucinelli che ha presentato una collezione primavera estate 2015 dai colori chiari e dalle forme rilassate. Dedicata a donne metropolitane ecco che i capi si ispirano al mondo dello sport senza essere sportivi in senso stretto. Sete fluide, maglieria preziosa, pelle leggera e visone estivo il tutto declinato in toni delicati e bellissimi: bianco sporco, giallo e cipria. L’azienda di Solomeo continua la sua scalata verso il successo e guarda al futuro con ottimismo perché “non possiamo non vedere rosa” dice l’imprenditore umbro. In una parola: lusso, ovviamente al femminile.

Durante la prima giornata di Milano Moda Donna dedicata alle anticipazioni della moda donna per la primavera estate 2015, sono saliti in passerella anche: Chicca Lualdi Beequeen e Nicholas K.

Nella nostra gallery tutto il meglio di mercoledì 17 settembre.

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.