22 settembre 2014

Milano Moda Donna PE 2015, giorno tre

Il meglio visto in passerella

Milano Moda Donna PE 2015 – Les Copains

Mentre sono in corso le ultima sfilate di Milano Moda Donna, la kermesse terminerà infatti oggi passando il testimone a Mode à Paris, eccoci pronti a mostrarvi il meglio delle sfilate dei giorni scorsi dedicate alle anticipazioni della moda donna per la primavera estate 2015.

Durante la terza giornata di Milano Moda Donna, venerdì 19 settembre, attesissime in passerella erano le collezioni targate SportMax, Blumarine, Ermanno Scervino, Giamba, Etro, Iceberg, Missoni, Tod’s, Versace e Philipp Plein di cui vi mostriamo in gallery alcuni outfit significativi e di cui vi parleremo approfonditamente in seguito.

Degne di nota sono state naturalmente anche tantissime altre sfilate di cui, noi di Luxgallery, siamo pronti a raccontarvi il mood.

Forme precise e stampe. Sulla passerella di Marco De Vincenzo ci sono i suoi must ma non solo. Il designer esplora con buoni risultati nuove forme espressive e stilistiche senza allontanarsi in modo netto dal suo passato. A movimentare soprabiti, piccoli tailleur, fourreau aderenti, abiti squadrati ci pensano sovrapposizioni di tessuti, frange, intrecci materici a contrasto e lavorazioni al laser. Il risultato è una collezione fatta di capi in movimento e omaggio alla sartorialità, basti pensare che, quelle che sembrano stampe di fiori, in realtà sono disegni fatti di centinaia di micro-cristalli applicati uno a uno.

Collezione debutto per Stefania Bandiera, nuovo direttore creativo di Les Copains.
Il suo lavoro sembra rileggere in chiave contemporanea le competenze handmade della storica azienda di Bologna e così in passerella sale una donna sportiva, chic e raffinata.
Maglieria prima di tutto, riproposta però con volumi inediti e trattata con tecniche all’avanguardia “macro foglie e geometrie diventano lo spunto per stampe su shantung di seta e laminati. Abbiamo lavorato per addizione e sottrazione rielaborando jacquard e intarsi in finezze sottilissime per poi termosaldarli a organze di seta”.
A completare la proposta per la primavera estate 2015 ci pensano soprabiti hi-tech, pantaloni morbidi, camicie slim, abiti lunghi in maglia passando per tutù di rete da indossare con una felpa termosaldata in seta.

Tra passato e futuro, ecco che Aigner porta in passerella a Milano Moda Donna un mix sapiente di capi iconici e silhouette della tradizione rivisitati in chiave moderna per rispondere alle esigenze delle donne di oggi.
Non mancano colori primaverili, un po’ in controtendenza rispetto alla maggior parte delle altre sfilate un po’ più cupe. Gli abiti sono portabili e versatili, perfetti per essere indossati da mattina a sera.
Linee morbide e aggraziate per abiti passe-partout con cui giocare senza limiti.

Fuori calendario ha sfilato Kristina Ti mentre tra le presentazioni in programma durante la terza giornata di Milano Moda Donna dedicata alle anticipazioni della moda donna per la primavera estate 2015 spiccano quelle targate: La Perla, Agnona, Ter et Bantine e Bally che ha proposto capi e accessori ispirati ai trend setter e insider del mondo della moda. Ecco dunque proposte dallo stile fresco, pratico e glamour al tempo stesso facilmente mixabili tra loro e in una palette di colori mai banali seppur versatili.

Durante la terza giornata di Milano Moda Donna dedicata alle anticipazioni della moda donna per la primavera estate 2015, è salito in passerella anche: Maurizio Pecoraro.

Nella nostra gallery tutto il meglio di venerdì 19 settembre.

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.