6 luglio 2015

Mila Kunis e Ashton Kutcher sposi il 4 luglio

Independence Day con il botto

Mila Kunis e Ashton Kutcher

Lo scorso marzo, Mila Kunis dal salotto del Late Late Show di James Corden aveva fatto intendere di essere già la Signora Kutcher.

L’attrice 31enne, dopo le domande insistenti del conduttore britannico a proposito del matrimonio, aveva detto: “Se ci siamo già sposati? Forse”. Non contento della risposta ottenuta, Corden aveva così chiesto a Mila, di mostrare l’anulare al pubblico. “Guardate sono sposati!” – aveva esultato il presentatore alla vista della fede sotto lo sguardo imbarazzante della Kunis.

Anche questa volta, invece, Ashton Kutcher e compagna hanno saputo depistare la stampa.

Le due star, diventati genitori della piccola Wyatt Isabelle lo scorso 30 settembre, infatti, si sarebbero sposati solo ieri, 4 luglio 2015 durante il Giorno dell’Indipendenza.

Una fonte ha riferito a Page Six che “i dettagli sono rimasti top secret fino alla vigilia e sono stati rivelati agli ospiti 24 ore o meno prima del matrimonio”, definito una “cerimonia piccola e intima con gli amici e la famiglia”.

Ashton Kutcher e Mila Kunis innamorati dal 2012

Mila e Ashton si sono conosciuti la bellezza di 15 anni fa durante le riprese del telefilm That 70s Show: pare che già all’epoca l’ex di Demi Moore si sia invaghito della collega, ma la Kunis fosse già impegnata con MaCaulay Culkin, star di Mamma ho perso l’aereo.

Dall’aprile 2012, entrambi single, hanno deciso di provarci e da allora non si sono mai separati, tanto da decidere di fidanzarsi ufficialmente nel febbraio 2014 e di allargare la famiglia.

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.