Luxgallery > Arte e cultura > Metropolitana Brescia, stazioni d’artista

Metropolitana Brescia, stazioni d’artista

Mobilità urbana a prova di museo

Maloberti_entratam

Si allunga la lista di metropolitane dell’arte in Italia.

Se l’underground di Napoli rimane quello più affascinate grazie ai lavori di artisti del calibro di Mimmo Paladino e Karim Rashid, quella di Brescia non è da meno.

Prosegue nella città lombarda l’originale progetto, intitolato SubBrixia, ideato e prodotto da Brescia Musei e Brescia Mobilità in collaborazione con il Comune di Brescia, che sta portando alcuni dei protagonisti della scena artistica italiana contemporanea a interagire con la rete metropolitana cittadina, inaugurata nel 2013.

Per ogni stazione delle prime 5 selezionate, un artista diverso sta producendo un’installazione site specific.

Nell’idea degli organizzatori il progetto non si fermerà qui, la volontà è infatti quella di estendere gli interventi artistici anche alle altre fermate come una sorta di museo d’arte contemporanea accessibile a tutti in città o meglio: sotto la città.

A Brescia, la linea metropolitana è composta da 17 stazioni e percorre la città per una lunghezza complessiva di circa 14 chilometri. Una metro già di per sé elegante nelle architetture e avveniristica nella tecnologia che fa sentire un po’ passeggeri del futuro.

Il progetto artistico è curato da NERO, che opera nel campo della cultura e delle arti contemporanee, in collaborazione con Fondazione Brescia Musei. Si realizza come una “mostra diffusa” che esce dal museo per svilupparsi in momenti temporali e spaziali diversi.

L’installazione di Rä di Martino -tuttora esposta presso la fermata Marconi -ha dato avvio a SubBrixia, ed è ora la volta di Marcello Maloberti che interviene in quella che è già di per sé una tra le stazioni più simboliche e belle, la Stazione appunto.

Seguiranno nei mesi a venire le opere di Francesco Fonassi, Patrick Tuttofuoco e Elisabetta Benassi che contribuiranno a rendere i luoghi della mobilità bresciana più attraenti, offrendo a tutti la possibilità di un incontro con l’arte contemporanea

Marcello Maloberti per la fermata Stazione