25 febbraio 2015

Mercante in fiera 2015 a Parma

Alla scoperta dei pezzi cult del design made in Italy

Poltrona Dezza Frau

I cultori del design vintage si danno appuntamento a Mercanteinfiera 2015, in programma a Fiere di Parma dal 28 febbraio all’8 marzo.

La 21esima edizione primaverile della kermesse ha già conquistato 1000 espositori, di cui 20% stranieri, e 100 buyer provenienti da Russia, Turchia, Brasile, Belgio, Francia, Inghilterra, USA, e per la prima volta dalla Danimarca.

I 4 padiglioni, distribuiti su 45.000 metri quadri, ospiteranno numerosi oggetti di lusso: dai gioielli Cartier, Audermars Piguet, Tiffany, alle icone del design made in Italy.

La mostra collaterale “Circolare nel tempo: a passeggio tra design, arredo e quotidianità” metterà sotto  i riflettori del padiglione 4, proprio i pezzi iconici di designer del calibro di Bruno Munari, Giacomo e Achille Castiglioni, Vico Magistretti e Titti Fabiani.

Complementi d’arredo chiave degli anni ’60-70 sono il tipico divano in velluto Strips di Cini Boeri per Arflex, la lampada Falkland di Bruno Munari e il fonografo Brionvega. Spazio anche a uno dei pouf più famosi della cinematografia italiana, la poltrona Sacco dell’azienda milanese Zanotta consacrata dalle contorsioni di Fracchia e alla libreria Book, disegnata da Titti Fabiani e prodotta da IFT-Ideal Form Team  resa celebre dal film  “Manhattan” di Woody Allen.

Fonografo Brionvega

Nell’ambientazione, dedicata agli anni ’80-90, a prevalere è invece la cura del disegno e la ricerca dell’eleganza: a fianco del divano Regent’s di De Padova, icona del design italiano, lo Scrittarello di Vico Magistretti e la evergreen lampada Arco, creata da Giacomo e Achille Castiglioni e oggi parte delle collezioni permanenti del Triennale Design Museum di Milano e del Moma di New York.

Black & White è invece la cifra distintiva degli anni 2000 presentati nella loro accentuata indole minimalista. Simboli: la bombata Vanity Fair, archetipo per eccellenza della poltrona moderna e la lampada da terra Twiggy, fiore all’occhiello del brand Foscarini.

Ultima tappa del viaggio il 2015, uno stile inno alla modernità classico-borghese, esaltata dagli arredi griffati De Padova. Ed ancora feltri, tullu, kilim e rari tappeti anatolici dell’artista vicentino Matteo Pala, un richiamo a tradizione e modernità.

Quattro ambientazioni che rappresentano un viaggio nello stile, ma anche un “percorso emozionale nei ricordi” valorizzato dalle musiche dell’epoca e da ritratti di volti icona come Mina, Madonna e Kate Moss, ad opera del pubblicitario-fotografo e pittore Giovanni Battista Tresso, il poliedrico ritrattista vicentino dei vip.

Scrittarello di Vico Magistretti

www.mercanteinfiera.it

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.