Luxgallery > Viaggi e Vacanze > Mete > Cultura > Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016, il programma

Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016, il programma

Luxgallery alla presentazione alla Scala di Milano

mantova1

Mantova, nominata Capitale Italiana della Cultura 2016 lo scorso 27 ottobre, è “place to be” del 2016.

Una bella vittoria per la città lombarda di soli 48mila abitanti che ha sbaragliato la concorrenza di altri illustri gioielli del Belpaese come Aquileia, Como, Ercolano, Parma, Pisa, Pistoia, Spoleto, Taranto e Terni.

Il ricco programma di iniziative turistiche organizzate nella città di Virgilio è stato presentato a febbraio in occasione della 36esima edizione della BIT – Borsa Internazionale del Turismo nello stand Regione Lombardia, ma ieri è tornato sotto i riflettori della città di Expo 2015 in una location super-esclusiva: il Teatro alla Scala.

Dal ridotto dei palchi Arturo Toscanini il primo cittadino di Mantova Mattia Palazzi ha ricordato gli attentati di Bruxelles spiegando come “la cultura possa cambiare le città e il mondo”.

Mantova riparte proprio dalla cultura per scollarsi di dosso il concetto di periferia e per puntare sull’arte contemporanea a la tecnologia in omaggio anche allo slogan di Mantova 2016 “dalla tradizione all’innovazione”. Il Sindaco ha promosso poi il gemellaggio con  Matera che nel 2019 riceverà il testimone di Capitale  Europea della Cultura.

Nonostante qualche strascico lasciato nel mantovano dal terribile terremoto che nel 2012 ha colpito l’Emilia, i monumenti di Mantova godono di ottima salute e sono al centro dell’ampio programma di eventi, che fino a dicembre trasformeranno Mantova in una “città-palcoscenico”.

Presentazione alla Scala di Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016

Il Presidente della Lombardia Roberto Maroni ha segnalato in particolare due appuntamenti da non perdere ospitati dalla città dei Gonzaga: il 29 maggio la tradizionale Festa della Lombardia in cui si consegnano i premi Rosa Camuna – istituiti per riconoscere il ruolo e l’impegno delle donne lombarde nei settori dell’educazione, del lavoro, della cultura, dell’impegno civile e sociale, e della creatività – e il 7-8 ottobre 2016 la giornata dei Siti Unesco.

Alla fine della conferenza è stato presentato anche un omaggio glamour alla città sui tre laghi: un orologio Swatch rosso con impresso sul cinturino il QR Code dove leggere il programma di Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016.

Swatch per Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016

www.mantova2016.it