22 ottobre 2015

Make up primavera estate 2016

I trend in passerella

Make up primavera estate 2016

Le fashion week che ci siamo lasciati alle spalle, ci hanno dato molti spunti sulle tendenze per la prossima stagione calda.

Oltre agli abiti delle collezioni primavera estate 2016, che abbiamo avuto modo di analizzare in lungo e il largo nel nostro speciale, e alle acconciature, come di consueto, diamo un’occhiata anche al make up.

Come nelle stagioni scorse, uno dei trend visti in passerella a New York, Londra, Milano e Parigi è stato senza dubbio il trucco non trucco.

Importantissimo per un effetto nude che si rispetti, è riuscire a ricreare un incarnato perfetto magari usando fondotinta di ultima generazione dalla texture trasparente.

Tra le griffe portavoce del look make up no make up, sicuramente Gucci.
A realizzarlo è stata Pat McGrath, Artistic Director di Gucci Cosmetics, che ha detto: “La base del trucco è realizzata con un velo di fodontinta, correttore per illuminare lo sguardo e un tocco rosato sugli zigomi per dare un’allure fresca al beauty look”, mentre per realizzare lo sguardo naturale ha utilizzato “un po’ di ombretto sulla palpebra mobile, mascara alla radice delle ciglia e matita-liner beige lungo la rima lacrimale per nascondere i rossori”.

Sempre la McGrath è l’artefice del make up impalpabile e sofisticato della sfilata Stella McCartney che si sposa perfettamente con l’esplosione di colori della sfilata.

Tendenza diammetralmente opposta, ma allo stesso presente su molte passerelle, l’uso di tutti i toni dell’arcobaleno come da Monique Lhuillier, Missoni, Max Mara, Giambattista Valli.

Nuance decise e texture sia sfumate, sia nette, ottenute dal disegno deciso dell’eyeliner che torna vera tendenza di stagione. L’attenzione è tutta sullo sguardo da Fendi che punta su un look a metà fra gli anni ’60 e l’avant garde grazie a un arco di eyeliner che corre lungo la palpebra mobile.
Ampio uso di liner anche da Dolce&Gabbana e Moschino che trasforma le sue modelle in giovani “Linde” Evangeliste grazie al trucco da gatta e il pixie cut in versione anni ’90.

In un arcobalento di proposte, c’è una nuance che ha fatto da fil rouge in quattro settimane di sfilate: il blu. Declinato in tutte le sue versioni, dal turchese all’ottanio al notte, c’è una sfumatura per tutte.

Grafico da Byblos, Philip Lim, Hugo BossMarc Jacobs, teatrale da Chanel, tribale da Missoni (realizzato con pigmenti blu, azzurri, gialli e bianchi da Lucia Pieroni con prodotti MAC Cosmetics) futuristico da Margiela, cangiante da Diane Von Furstenberg e Dries van Noten.

Focus sulle labbra che si vestono di tutta la gamma dei rossi, dai corallo ai vinaccia passando per i dark, ma anche d’oro da Prada, firmate dalla makeup artist Pat McGrath.

Tutte le foto nella gallery!

© PBB S.r.l. 2009 - P.I. 04790700969 - Codice Fiscale/P.IVA/Reg. Impr. CCIAA Milano: 04790700969 - Cap. Soc. €20.000,00 i.v. - REA CCIAA MI 1773162
Sede Legale: Via Brunetti 7 - 20156 Milano - Sede Operativa: via Brunetti, 7 - 20156 Milano
Tutti i diritti sono riservati. luxgallery.it non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile per i loro contenuti.
Luxgallery è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Milano al n° 886 del 22 novembre 2005.